MotoGp, Misano: preview Aprilia

 MotoGp, Misano: preview Aprilia


L’italianissimo Aprilia Racing Team Gresini gioca in casa per la tredicesima gara della stagione, al Misano World Circuit Marco Simoncelli. Un weekend impegnativo, preparato dalla squadra con una sessione di test in agosto, dai riscontri incoraggianti. Il circuito romagnolo presenta un layout tecnico, dove precisione e fluidità di guida sono la chiave per essere veloci. Lo scorso anno tutte le gare si sono svolte su pista bagnata, mentre le previsioni (nonostante qualche probabilità durante le sessioni di prova) fanno sperare in una domenica asciutta.

Nel box Aprilia, oltre ai consueti aggiornamenti tecnici, si segnala l’arrivo di Pietro Caprara al fianco di Aleix Espargaró, del quale sarà capotecnico fino a fine stagione.

 

ALEIX ESPARGARO’

“Sono motivato per la gara di Misano, è la gara di casa di Aprilia e tutti vogliono dare il massimo. Nel test di qualche settimana fa siamo andati bene, sappiamo di dover lavorare perchè i risultati in questo momento non sono quelli che ci aspettiamo. Proprio per questo saremo in pista anche lunedì e martedì, a continuare lo sviluppo della RS-GP”.

SCOTT REDDING

“Mi piace il circuito di Misano e il test di un paio di settimane fa è stato piuttosto positivo. E’ sempre bello correre in Italia, sia per l’atmosfera speciale sia per i fan che sono appassionati e calorosi. Il layout della pista sarà impegnativo per le caratteristiche della nostra moto, dovremo lavorare al meglio durante il weekend per farci trovare pronti in gara”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *