Formula 1, Lando Norris in McLaren nel prossimo campionato mondiale 2019

 Formula 1, Lando Norris in McLaren nel prossimo campionato mondiale 2019


L’astro nascente britannico Lando Norris correrà per la McLaren in Formula 1 2019 al posto di Stoffel Vandoorne. Norris affiancherà Carlos Sainz in una nuovissima formazione della McLaren con il diciottenne attualmente in lizza per il titolo F2.

La promozione di Norris da riserva a pilota ufficiale della McLaren è stata confermata solo un’ora dopo che la partenza di Vandoorne è stata annunciata. Per lui un contratto pluriennale.

“Crediamo che Lando sia un talento entusiasmante, pieno di potenzialità, che abbiamo tenuto volutamente all’interno della McLaren per esattamente questo motivo”, ha detto Zak Brown.

Formula 1, McLaren terza squadra ad ufficializzare la squadra 2019

La McLaren diventa la terza squadra dopo Mercedes e Red Bull che conferma la sua formazione nel 2019. Norris è il secondo pilota britannico nella griglia del 2019 dopo il campione del mondo Lewis Hamilton.

Norris, che compirà 19 anni a novembre, quest’anno ha impressionato la McLaren nei test con l’auto del 2018. È scesi in pista nelle ultime due sessioni Practice One a Spa e a Monza, mentre a luglio ha testato anche l’MCL33 a Budapest.

Sainz ha firmato il mese scorso prendendo il posto di Fernando Alonso, che lascia la F1 dopo 17 anni nello sport.

Vandoorne da astro nascente a meteora

La McLaren aveva confermato Vandoorne nel programma giovani piloti nel 2013 dopo il forte successo delle prime gare juniores, una carriera arricchita dopo la vittoria in GP2 Series con un numero record di vittorie e punti.

Ha fatto il suo debutto in F1 come sostituto di Alonso nel GP del Bahrain 2016 e ha superato il compagno di squadra Jenson Button prima di segnare un punto con il 10 ° posto in gara.

Il 2018 di Stoffel Vandoorne

Ha sostituito Button nel 2017 ma la McLaren ha affrontato una stagione sfortunata con la Honda, anche se Vandoorne è migliorato nel corso dell’anno e ha segnato 13 dei 30 punti della squadra.

Il 2018 si è dimostrato un anno in gran parte da dimenticare. Vandoorne ha ottenuto punti in tre dei primi quattro round della stagione, ma non è finito tra i primi 10 da quando, negli ultimi mesi, si è sempre fermato in Q1.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Avatar

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *