Calcio, Uln Consalvo, Del Monaco: “Le nostre squadre dell’agonistica saranno protagoniste”

 Calcio, Uln Consalvo, Del Monaco: “Le nostre squadre dell’agonistica saranno protagoniste”


È uno dei componenti storici dello staff tecnico dell’Uln Consalvo Calcio. Massimo Del Monaco ha allenato
per circa quindici anni nel club capitolino (vincendo anche l’ultimo campionato Under 21 della società
romana) per poi separarsene per qualche stagione e tornare nei ranghi tecnici dall’anno passato. Nella
stagione 2018-19 sarà il responsabile del settore agonistico assieme a Fabio Garzina e allenerà anche il
gruppo dei 2009.

Le parole di Del Monaco

«Come già accaduto anche nella passata annata, abbiamo allestito dei gruppi che possono competere per
i vertici dei campionati provinciali ai quali parteciperanno – dice Del Monaco – Mi riferisco agli Allievi
fascia A (categoria ridenominata Under 17, ndr) che saranno guidati da mio figlio Sergio, agli Allievi
fascia B (Under 16, ndr) di mister Angelo Maura e ai Giovanissimi fascia A (Under 15, ndr) allenati da Emanuele Aiuto. Stiamo facendo alcune valutazioni sull’allestimento della Juniores provinciale e cercheremo di comporre anche un gruppo Giovanissimi fascia B (Under 14, ndr) per avere un quadro completo».

Del Monaco senior parla del suo rapporto di “lunga data” con il professor Umberto Consalvo che presiede tuttora la società e la guida assieme alla vice presidentessa Francesca Spila. «Il professore è un grande appassionato di calcio e tra noi c’è sempre stato un ottimo rapporto. Non ha mai lesinato un grande impegno nei confronti di questo club».

Le attività del settore agonistico ripartiranno dalla fine di agosto, poi a settembre i due gruppi Allievi viaggeranno alla volta di Tagliacozzo per fare una settimana di ritiro preparatorio. «Nel corso del tempo la nostra agonistica ha già dato segnali importanti, frutto del lavoro fatto alla base – specifica Massimo Del Monaco – D’altronde la vera forza di questa società è proprio la Scuola calcio: i genitori ci affidano i loro ragazzi perché sanno che qui c’è un ambiente sano dove si può fare calcio a buoni livelli».

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Avatar

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *