Sono giorni ricci di passione e appuntamenti per Davide Rigon che questo fine settimana volerà in Cina per prendere parte alla 6 Ore di Shanghai, valevole per l’ottavo e penultimo round del Campionato del Mondo Endurance.

Di ritorno dalla quattro giorni sul tracciato toscano del Mugello in occasione delle Finali Mondiali Ferrari che ha richiamato oltre 25.000 appassionati, Rigon è stato tra i grandi protagonisti dello show che ha scaldato il cuore dei tifosi mettendosi al volante della Ferrari F1 e della sua Ferrari 488 GTE protagonista nel World Endurance Championship, che proprio in Cina potrebbe conquistare il titolo Costruttori.

“E’ stato un fine settimana emozionante con cui la Ferrari ha festeggiato insieme a tutti i tifosi accorsi al Mugello il suo settantesimo anniversario nella coreografia delle Finali Mondiali. E’ stata una grandissima emozione tornare al volante della Ferrari F1 ed esser protagonista di questo fantastico evento insieme a due grandi amici come Giancarlo Fisichella e Andrea Bartolini, davanti al Presidente Marchionne” commenta soddisfatto il driver veneto, in partenza per Shanghai dove proverà a cancellare l’epilogo amaro del Fuji, la cui gara era stata interrotta anticipatamente a causa del maltempo

“A Shanghai proveremo a conquistare il titolo costruttori per la Ferrari con una gara di anticipo, confermando il successo della passata stagione, senza perdere d’occhio il campionato piloti dove purtroppo pesa in negativo il quinto posto in Giappone, causato dall’interruzione della gara per maltempo quando mancava oltre un’ora e mezza alla bandiera a scacchi. I giochi però sono aperti visto che ci sono in palio ancora cinquantadue punti” conclude Davide Rigon