Napoli-Crotone 3-0: doppietta Insigne e Mertens per riprendere a correre

 Napoli-Crotone 3-0: doppietta Insigne e Mertens per riprendere a correre


Il Napoli si rituffa nel campionato e archivia nel migliore dei modi la pratica Crotone con un netto 3-0. L’appuntamento  con i calabresi rappresentava la classica sfida in cui  hai tutto da perdere e nulla da guadagnare, dove se vinci hai fatto metà del tuo dovere e se invece incappi in un passo falso ti crolla addosso una valanga di critiche dalla  quale non ne  esci se non con le ossa rotte; i ragazzi di Sarri, invece, hanno saputo rispondere nella maniera giusta, così come in settimana aveva auspicato il mister, affondando l’impegno con il massimo della concentrazione e lasciandosi alle spalle le scorie accumulate  nelle sconfitte casalinghe con l’Atalanta e, soprattutto, il  Real Madrid che avrebbero potuto condizionare il rendimento più dal punto di vista psicologico che atletico o tecnico.  Non inganni il largo risultato  con cui il Napoli si è aggiudicato la gara perché  la partita non è stata la classica passeggiata contro la “Cenerentola” del campionato; il Crotone, come tutte le altre avversarie che subiscono la malia del San Paolo, ha onorato la contesa con il massimo dell’impegno, lottando fino al  fischio finale e  le polemiche post partita alimentate dal mister Nicola  danno l’idea di come e  con quale spirito  i rossoblu calabresi abbiano affrontato la sfida. Sarri, approfittando  dell’avversario relativamente abbordabile,  offre un turno di riposo  a qualche big  rispolverando , per l’occasione, Chiriches, Jorginho e soprattutto Pavoletti; lo straordinario momento di forma di Insigne , coadiuvato da un lucido e sempre più incisivo Hamsik, fa si che le maggiori opportunità si sviluppino sulla fascia sinistra del campo e non é un caso che, poi,  la rete del vantaggio nasca da una delle tante  iniziative del piccolo laterale del Napoli che , nel tentativo di affondare sul versante sinistro dell’area di rigore, viene a sua volta affondato da Sampirisi in disperato e alquanto energico tentativo di opporsi all’assalto del partenopeo: per il direttore di gara è rigore che viene trasformato dallo stesso Insigne. Il Napoli controlla la gara con la consapevolezza di chi sa che prima o poi capiterà l’occasione per aumentare il vantaggio, non che sia una passeggiata, ma il divario tecnico in campo si vede e non può essere certamente colmato dall’impegno profuso dai calabresi. Il raddoppio arriva, infatti,  a metà della seconda frazione di gioco , sempre su rigore e sempre a seguito di una iniziativa portata avanti sulla sinistra da Hamsik, stavolta, che viene atterrato da un maldestro intervento del solito Sampirisi: ci pensa  il subentrato Mertens a mettere la palla in rete. Il Crotone subisce il colpo e va sotto per la terza volta dopo appena quattro minuti per mano di Insigne che, imbeccato da Jorginho, deposita la palla in rete con un delizioso tiro nell’angolo basso a sinistra di Cordaz . La partita finisce qui, il punteggio non permette sorprese ed il Crotone non è certo il Barcellona per sperare in una clamorosa “remuntada”. Il Napoli passa all’incasso e deposita altri tre punti che non bastano, certamente, per avvicinarsi alla Juventus ma servono per restare in scia della Roma e continuare la lotta per il secondo posto.

 

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Avatar

DarioGiuffrida

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *