La Juventus si aggiudica un derby molto combattuto e allunga in testa alla classifica con 39 punti, in attesa della sfida di domani tra Roma e Milan, appaiate a 32, che designerà la principale antagonista dei bianconeri. La formazione di Allegri ha raccolto il secondo successo consecutivo per 3-1 dopo lo stop di Marassi con lo stesso punteggio, quasi a voler cancellare lo scivolone col Genoa anche simbolicamente.

Juventus pericolosa in avvio di partita con Mandzukic che prima di testa non sfrutta al meglio un buon cross di Cuadrado, poi, dopo qualche minuto, si vede respingere la deviazione da Hart. Alla prima vera occasione il Torino passa in vantaggio. Siamo al 16′, Baselli scende fino alla linea di fondo e crossa in mezzo per Belotti, che di testa anticipa Lichtsteiner e infila Buffon sul secondo palo. Poco prima della mezz’ora Higuain rimette in parità i suoi con un tocco di precisione a tu per tu col portiere granata. Nel secondo tempo, dopo un paio di occasioni per la squadra di Mihajlovic (Benassi e Ljajic molto vicini al gol), arriva nuovamente Higuain a timbrare il cartellino. Il centravanti bianconero al minuto 82 riceve al limite dell’area un lungo lancio dalle retrovie di Chiellini, elude la marcatura di Barreca e supera Hart con un potente destro dal limite. Nel recupero, col Torino che ormai non ci crede più, arriva il tris firmato da Pjanic, puntuale a depositare in rete dopo un doppio miracolo di Hart su Higuain e lo stesso Pjanic.