Basket – Serie C Silver, Basket Grottaferrata, Matteo Catanzani: “Se sottovalutiamo il Pass Roma saranno dolori”

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

La serie C silver del Basket Grottaferrata si è ripresa il secondo posto, in coabitazione con Frascati e Fonte Roma Eur (quest’ultima caduta a sorpresa sul campo della Tevere Basket). La squadra del presidente Alberto Catanzani e dei coach Stefano Busti e Matteo Catanzani ha battuto con un netto 84-56 il Santa Severa in una gara dominata praticamente sin dall’inizio. «I ragazzi hanno fatto un’ottima partita – spiega coach Matteo Catanzani -, mostrando un grosso spirito di squadra e riuscendo a sconfiggere un avversario per nulla scadente. Lo scarto ampio è soprattutto merito della nostra prestazione, nonostante ci fossero i soliti acciaccati tra cui Monni e Trionetti che comunque hanno fatto una bella gara». Come detto, Grottaferrata è tornata sul secondo gradino del podio virtuale. «Ma è inutile fare calcoli, tabelle o considerazioni definitive – dice Matteo Catanzani – Questo è un campionato molto equilibrato in cui tutti possono perdere con tutti. Il leggero distacco che il nostro terzetto ha preso rispetto alle dirette inseguitrici? Non è molto significativo, ci sono ancora tante partite da giocare». Nel prossimo turno il Basket Grottaferrata sarà ospite della Pass Roma che è penultima in classifica con appena quattro vittorie su ventidue incontri complessivi. «Se andremo lì convinti di fare una passeggiata, commetteremmo l’errore più grande e sarebbero dolori. Il Pass è una buona squadra e la partita s’annuncia insidiosa». La prima squadra criptense, comunque, sta facendo uno splendido campionato finora. «Siamo soddisfatti di come si esprime il nostro gruppo e indubbiamente adesso il nostro obiettivo dichiarato è di centrare un piazzamento che valga la qualificazione ai play off».
Matteo Catanzani e Stefano Busti si stanno togliendo belle soddisfazioni anche a livello giovanile. «Sia l’Under 16 Elite che l’Under 15 regionale hanno ottenuto la qualificazione alla seconda fase dei loro campionati. Siamo contenti di questo traguardo e ora ci aspettiamo che i ragazzi continuino a giocare senza pressioni di risultato: il livello della seconda fase sarà inevitabilmente più alto e loro devono solo pensare a questa esperienza come ad un ulteriore momento di crescita».

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick