Motomondiale: Le Mans, buon sesto posto per Alvaro Bautista

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Alvaro Bautista - Le Mans 2013
Alvaro Bautista – Le Mans 2013

Un sesto posto che rende onore e merito ad Alvaro per la sua determinazione nell‘ottenere un risultato non eclatante ma comunque significativo perché sigilla i progressi che ha fatto nelle stesse condizioni sulla pista francese di Le Mans. Con una partenza migliore e considerando i tempi fatti registrare nella prima parte, simili a quelli dei migliori, avrebbe forse potuto ambire ad un’altra posizione ma così non è stato e comunque il risultato va considerato positivo soprattutto in prospettiva Mugello. Ingenua caduta invece per Bryan e molto rammarico per il pilota australiano che avrebbe voluto terminare la gara sul bagnato per poter fare un’altra importante esperienza.
Alvaro Bautista (6°): “Gara particolarmente difficile con condizioni della pista completamente diverse da quelle delle prove. Inoltre non sono partito benissimo ed è stato un vero peccato perché poi ho iniziato a girare con i tempi dei primi e sicuramente partendo meglio avrei potuto lottare per una posizione migliore. Dopo quando la pista ha iniziato ad asciugarsi la moto mi tagliava potenza in rettilineo e non riuscivo a girare più forte. Alla fine un sesto posto non è un gran risultato ma è sicuramente più che accettabile anche perché l’anno scorso su questa pista siamo andati decisamente peggio. Concludendo, abbiamo fatto un passo in avanti, con l’elettronica abbiamo lavorato bene ed anche con le sospensioni mi trovo meglio sul bagnato. Insomma sono abbastanza soddisfatto e per questo motivo ringrazio la squadra e gli sponsors che ci sostengono perché per tutti noi è un’iniezione di f iducia in vista del prossimo appuntamento del Mugello sulla pista di casa del Team. ”
Bryan Staring (n.c.): “Ho fatto un errore molto ingenuo che mi ha tolto la possibilità di poter fare esperienza in gara sul bagnato. Per questo motivo sono arrabbiato con me stesso. Dovevo gestire meglio la gara ed invece ho compromesso tutto con una caduta fuori programma. Chiedo scusa al team perché per il loro costante impegno avrebbero meritato da me un’altra condotta di gara. Cercherò di farmi perdonare al Mugello tra due domeniche.”
Fausto Gresini: “Una gara sicuramente non facile da interpretare e da gestire inoltre Alvaro ha perso molto tempo nei primi giri dovendo recuperare una partenza non felicissima. Peccato perché verso metà gara girava con i tempi dei primi e questo gli avrebbe consentito di lottare per una posizione migliore. In ogni caso ha terminato la gara in una posizione comunque onorevole e meglio dello scorso anno e questo è un fatto positivo. Inoltre bisogna anche considerare che Alvaro non ama particolarmente questa pista ed un sesto posto lo considero un risultato positivo. E’ stato invece particolarmente ingenuo Bryan che è caduto quasi subito quando invece avrebbe dovuto stare calmo e cercare di portare a termine la gara per fare esperienza in queste condizioni della pista molto particolari. Peccato perché per questo motivo si è molto arrabbiato con se stesso.”

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick