Serie A2 Femminile: Club Italia CRAI a testa alta sul campo della capolista





Il Club Italia CRAI femminile esce sconfitto ma a testa altissima dal campo della Battistelli San Giovanni in Marignano, capolista della Samsung Galaxy Volley Cup Serie A2: il 3-1 finale non premia la prestazione delle azzurre, una delle migliori stagionali per intensità, determinazione e concentrazione. Dopo aver vinto nettamente il primo set, Lubian e compagne si vedono strappare al fotofinish il secondo (parità fino al 22-22) e non riescono nella rimonta nel terzo, chiuso ancora sul 25-23. Combattutissimo anche il quarto set, che si risolve nuovamente in volata con il Club Italia in partita fino al 22-21.
Con l’eccezione del terzo set, in cui hanno pagato i troppi errori-punto (12) e una ricezione in calo, le azzurre hanno disputato un’ottima gara in tutti i fondamentali: bene in particolare l’attacco, guidato ancora da Sylvia Nwakalor (19 punti) ed Elena Pietrini (17) ma con una Loveth Omoruyi protagonista nei momenti chiave. Positivi anche muro e difesa con il solito apporto importante di Sarah Fahr (5 muri-punto). Per la Battistelli la top scorer è l’ex Elisa Zanette (18 punti) ma vanno sottolineate anche le prove di Giulia Gibertini in seconda linea e Luisa Casillo a muro.
Il Club Italia CRAI vede interrompersi la sua striscia di 6 vittorie consecutive ma conserva il decimo posto in classifica; il prossimo impegno del team della Federazione Italiana Pallavolo sarà in casa, sabato 10 febbraio, contro la Delta Informatica Trentino.

La cronaca:
Atmosfera calda al palazzetto di San Giovanni in Marignano, dove quasi 400 spettatori assistono alla gara. Il Club Italia recupera il capitano Lubian al centro e ripropone dall’inizio Omoruyi in diagonale con Pietrini; sestetto tipo per la Battistelli, con l’ex Zanette opposto e la coppia Saguatti-Markovic di banda.
Grande partenza quella delle azzurre, che dal 2-0 iniziale infilano 5 punti consecutivi e poi allungano fino al 3-7 con una scatenata Nwakalor (3 muri). Markovic guida la rimonta delle padrone di casa (7-8), ma Nwakalor e Pietrini scavano un nuovo break, suggellato da un gran muro di Fahr per l’8-13. La Battistelli si riavvicina con Casillo (12-14) e Saguatti (15-16) ma sono ancora i muri di Lubian e Pietrini a tenerla a distanza sul 15-19. Nel finale di set Omoruyi consolida il vantaggio sul 17-23, ed è sempre lei a chiudere i conti al secondo set point: 19-25.
Nel secondo parziale, dopo l’1-3 iniziale firmato Pietrini, il punteggio torna subito in equilibrio e si lotta punto a punto (6-6) fino a quando Zanette e Markovic provano la fuga sull’11-9, convincendo Bellano a chiamare time out. Al rientro in campo arriva la rimonta sul servizio di Omoruyi (12-12) e anche il nuovo tentativo della Battistelli viene cancellato da Lubian: 15-15. Il lungo testa a testa continua, con Caneva che trascina le sue al 20-18 e Fahr che risponde per il 20-20; si arriva in parità sul 22-22 e qui sono Caneva e Zanette a procurarsi due set point. Nwakalor annulla il primo, poi ci pensa Casillo a murare Pietrini per il 25-23.
Sull’onda dell’entusiasmo le romagnole provano a scappare sul 3-1 anche in apertura di terzo set, ma vengono raggiunte e superate dalle azzurre, che si portano sul 5-7 grazie a un errore di Zanette. Immediato il pareggio e si torna a lottare punto a punto, con Omoruyi che tira fuori dal cilindro due “numeri” per l’11-11; l’altalena prosegue (14-13) finché gli errori di Pietrini e Nwakalor regalano il 17-15, costringendo Bellano a fermare il gioco. Dopo lo stop la Battistelli allunga fino al 19-15 sul servizio di Casillo; entrano Turco e Malual, ma il Club Italia non riesce più a rientrare (22-17) nonostante il tentativo in extremis di Lubian per il 23-21. Pietrini e Nwakalor annullano i primi due set point, la successiva battuta della schiacciatrice però si ferma sul nastro ed è ancora 25-23.
Anche il quarto parziale si apre all’insegna dell’equilibrio: il Club Italia si porta sul 2-4, i muri di Casillo valgono la parità. La battaglia continua (6-7, 9-8) e quando Saguatti prova la fuga le risponde subito Omoruyi per il 12-12. Un attacco fischiato out alla stessa Omoruyi dà il la al break del 16-13; Nwakalor non si arrende e accorcia le distanze (16-15), poi un’ottima battuta di Cortella propizia il 18-18. La Battistelli torna subito avanti 20-18, le azzurre restano in scia fino al 22-21, poi Saguatti trascina le compagne al match point, trasformato al secondo tentativo da Casillo per il 25-22.

Il commento:
Loveth Omoruyi (Club Italia CRAI): 
“In questo momento prevale la delusione per aver interrotto la nostra serie positiva, ma sappiamo di aver giocato una buona partita. Peccato perché nel primo set eravamo riuscite a limitare moltissimo gli errori, ma nel prosieguo della partita siamo tornate a sbagliare qualcosa di troppo. Adesso però ci concentriamo sulla prossima gara in cui vogliamo riprendere a fare punti”.

Battistelli S.G. Marignano-Club Italia CRAI 3-1 (19-25, 25-23, 25-23, 25-22)
Battistelli S.G. Marignano:
 Casillo 14, Bordignon ne, Battistoni 2, Markovic 12, Zanette 18, Saguatti 9, Gibertini (L), Gray ne, Nasari, Sgarbossa ne, Giordano ne, Caneva 9. All. Saja.
Club Italia CRAI: 
Fucka ne, Malual 1, Morello 3, Lubian 5, Cortella, Pietrini 17, Omoruyi 13, De Bortoli (L), Tonello (L) ne, Turco, Fahr 12, Nwakalor 19, Mangani ne, Bulovic ne. All. Bellano.
Arbitri: Serafin e Sabia.
Note: Spettatori 400 circa. Battistelli: battute vincenti 4, battute sbagliate 9, attacco 39%, ricezione 65%-46%, muri 11, errori 22. Club Italia: battute vincenti 4, battute sbagliate 13, attacco 43%, ricezione 50%-30%, muri 15, errori 31.






Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 3969 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*