Calcio, Promozione, Atletico 2000, il ds Martinelli: “Testa al Palocco, dobbiamo muovere la classifica”


Calcio, Promozione, Atletico 2000, il ds Martinelli: "Testa al Palocco, dobbiamo muovere la classifica"




L’Atletico 2000 calcio viaggia verso la sua ultima partita ufficiale del 2017. Accadrà con un giorno d’anticipo rispetto a quello tradizionale della domenica, visto che il comitato ha deciso di anticipare le gare dell’ultimo turno del girone d’andata a sabato 23 dicembre. La squadra capitolina ospiterà il Palocco, in un “remake” del recente incrocio di Coppa Italia di categoria.

Calcio,Atletico 2000  prima cosa muovere la classifica

«Loro sono una squadra importante, come dimostra l’attuale quinto posto – dice il direttore
sportivo Massimiliano Martinelli – Hanno un giocatore dal grande talento come D’Aguanno e altre pedine di spessore in diversi reparti, compresi gli esterni. Noi, però, abbiamo bisogno di muovere la classifica e ci proveremo in tutti i modi». Nell’ultimo match un Atletico 2000 decimato dalle assenze (out gli “over” De Witt, Cori, Del Vecchio e Saraceni e altri “under” come Sistopaoli e Franco) ha ceduto per 5-3 sul campo della capolista Lavinio Campoverde, giocando soprattutto nel secondo tempo con grande personalità e tenendo il risultato in bilico quasi fino all’ultimo.

«Il primo tempo si è chiuso sul 4-2 con le nostre reti realizzate dall’ultimo arrivato Mele (difensore centrale del 1996 ex Tor Sapienza, ndr) e dal giovanissimo Ticconi (un attaccante classe 2000, ndr). Poi nella ripresa abbiamo subito accorciato le distanze con Mancini e poi nel finale il Lavinio Campoverde ha messo a segno il gol del definitivo 5-3».

Il mini bilancio di Martinelli

Martinelli traccia un mini bilancio della stagione quando si è ad un passo dalla fine del
girone d’andata. «Considerando che è il nostro primo anno in Promozione, le cose non sono
andate male – osserva il direttore sportivo – Forse a livello di classifica ci manca qualche
punticino che ci avrebbe permesso di essere più vicini alla salvezza diretta, ma comunque
abbiamo lanciato tantissimi giovani e in particolare molti ragazzi nati nel 2000 come
Piromalli, Ticconi, De Bonis, Sistopaoli, Peruzzini, Pucci, Ceci e Sghembri. Questa è la nostra
filosofia e la porteremo avanti anche nella seconda parte di stagione, senza perdere di vista
l’obiettivo della salvezza che dobbiamo assolutamente centrare».






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*