Poker del Milan all’Udinese: 4-2

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
milan

Dall’Atalanta all’Udinese, con lo stesso esito. San Siro riabbraccia i rossoneri dopo l’apoteosi dello scorso maggio, il campionato si apre con una vittoria al termine di una prestazione a tratti convincente. 4-2 il risultato finale davanti a oltre 70mila tifosi, grazie ai gol di Rebić (doppietta), Díaz ed Hernández, su calcio di rigore. Il pomeriggio inaugurale di questa Serie A aveva preso una piega negativa per i nostri ragazzi, colpiti a freddo da Becão ma bravi a ribaltare la partita in due mosse già al quarto d’ora di gioco, grazie a Theo e Ante. Nel finale di tempo il pareggio di Masina, che ha fatto da preludio a una ripresa in totale controllo per la squadra di Pioli, che ha chiuso la pratica con le reti di Díaz e Rebić.

Una serata particolarmente positiva per i due autori dei gol del secondo tempo: Ante Rebić ha ritrovato il gol a San Siro in Serie A per la prima volta dopo 482 giorni, e Brahim Díaz si è sbloccato dopo un digiuno che durava dal 25 settembre 2021. La prima di campionato sorride anche a tre debuttanti in maglia rossonera: Charles De Ketelaere – con anche un gol annullato nel finale -, Divock Origi e Tommaso Pobega.

LA CRONACA

L’entusiasmo è dilagante a San Siro ma la partita inizia male per i rossoneri, che dopo due giri di lancette sono già sotto nel punteggio per via del gol di Becão, abile ad anticipare tutti di testa su calcio d’angolo. All’11’ ci riportiamo subito in parità grazie a un calcio di rigore, conquistato da Calabria (fallo di Soppy) e trasformato da Theo Hernández. Al 15′ il risultato è già ribaltato: Brahim ispira Calabria sulla destra, cross di prima per la volée di Rebić, che batte Silvestri per il 2-1. Poco prima della mezz’ora Kalulu compie il primo grande intervento della sua stagione, neutralizzando Deulofeu a pochi metri da Maignan. Nel recupero della prima frazione di gioco, ecco il pareggio ospite con Masina, che in tuffo di testa anticipa Messias e batte Maignan.

Al contrario del primo tempo, la ripresa viene inaugurata da un immediato gol rossonero: cross di Theo, indecisione difensiva dei friulani e zampata sottomisura di Brahim che sigla il 3-2. I rossoneri giocano in controllo e al 67′ colpiscono ancora: la pressione di Messias e Díaz frutta una palla recuperata, che il 10 offre a Rebić che di sinistro non sbaglia, 4-2 Milan. Si accende anche l’MVP della scorsa Serie A, Leão: al 76′ rientra sul mancino e cerca il palo lontano, palla alta di poco. Tanti spazi ed è quasi 5-2 anche per Saelemaekers, che impatta al volo di sinistro un cross di Theo mancando di poco il bersaglio. A un minuto dal termine, annullato per fuorigioco un gol di De Ketelaere, che avrebbe reso così indimenticabile il suo esordio in rossonero. Non ci sono più scossoni, finisce 4-2.

IL TABELLINO

MILAN-UDINESE 4-2

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Hernández; Bennacer, Krunić (39’st Pobega); Messias (26’st Saelemakers), Díaz (26’st De Ketelaere), Leão (39’st Origi); Rebić (27’st Giroud). A disp.: Mirante, Tătăruşanu; Ballo-Touré, Florenzi, Gabbia, Kjær; Adli, Bakayoko. All.: Pioli.

UDINESE (3-5-2): Silvestri; Pérez (22’st Ebosse), Nuytinck, Becão; Soppy, Pereyra, Walace (31’st Samardžić), Makengo (31’st Lovric), Masina (38’st Ebosele); Deulofeu, Success (23’st Beto). A disp.: Padelli, Piana; Abankwah, Benković, Bjiol, Guessand; Palumbo; Nestorovski, Pafundi. All.: Sottil.

Arbitro: Marinelli di Tivoli.
Gol: 2′ Becão (U), 11′ rig. Hernández (M), 15′ Rebić (M), 45+4′ Masina (U), 1’st Díaz (M), 22’st Rebić (M).
Ammoniti: 10′ Soppy (U), 34′ Krunić (M), 34′ Becão (U), 10’st Pérez (U), 47’st Ebosele (U).

Fonte: acmilan.com

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick