World Ducati Week: Bagnaia trionfa nella Lenovo Race of Champions

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
bagnaia

Pecco Bagnaia (Ducati Lenovo Team) è stato il dominatore assoluto della Lenovo Race of Champions, l’attesissimo appuntamento del World Ducati Week che ha visto questo pomeriggio i piloti Ducati impegnati nei Campionati MotoGP, Superbike e Supersport sfidarsi in un’unica straordinaria competizione sul Misano World Circuit “Marco Simoncelli”.

Primo già al termine della sessione di prove libere, davanti a Marco Bezzecchi (Mooney VR46 Racing Team) e a Michele Pirro (Ducati Lenovo Team), Bagnaia ha poi continuato ad imporsi anche nell’unico turno di cronometrate ufficiali, conquistando la pole position in 1:36.086 e precedendo nuovamente Bezzecchi, secondo a soli 77 millesimi, e Pirro, terzo a 465 millesimi.

Il pilota del Ducati Lenovo Team è stato poi anche il protagonista indiscusso della gara. Portatosi al comando subito dopo il via, Pecco è rimasto in testa durante tutti gli 8 giri previsti, firmando anche il giro più veloce in 1:35.886. Completano un podio tutto MotoGP i piloti del Mooney VR46 Racing Team Luca Marini e Marco Bezzecchi, che chiudono la gara rispettivamente al secondo e terzo posto.

Oltre ai 15 piloti in sella alle Ducati Panigale V4 S, la gara della Lenovo Race Of Champions ha visto anche 5 Panigale V2 prender parte alla competizione. Il vincitore della categoria V2 è stato il pilota italiano Federico Caricasulo (Althea Racing), davanti a Nicholas Spinelli (Barni Spark Racing Team), secondo, e al pilota austriaco Maximilian Kofler (CM Racing), terzo.

Claudio Domenicali (Amministratore Delegato di Ducati Motor Holding):

“È stato davvero emozionante vedere tutti i piloti Ducati sfidarsi nella Lenovo Race of Champions. È una gara unica nel suo genere, un sogno che diventa realtà per me, come credo anche per tutti i Ducatisti presenti oggi a Misano o che ci hanno seguito in diretta da casa. Oggi quasi tutti i piloti usano la Panigale V4 come moto da allenamento e quindi hanno un bel feeling con la moto e ci aiutano con le loro indicazioni a migliorarla sempre. Vedere Pecco Bagnaia girare a Misano su Panigale V4 S in 1:35.8, solo 2 secondi e mezzo in più dal tempo dalla pole position della Superbike di quest’anno a Misano, con moto totalmente standard a parte pneumatici slick e scarico racing, è la migliore dimostrazione del lavoro di evoluzione continua fatto su questa moto, risultato ancora più eccezionale considerate anche le temperature estreme in cui si è svolta la gara. Complimenti quindi a Pecco, ma anche a Luca Marini e Marco Bezzecchi che hanno chiuso sul podio la gara, e poi a tutti gli altri che comunque hanno spinto a fondo facendo una bellissima gara e facendoci divertire. Complimenti anche a Federico Caricasulo che ha vinto la categoria Panigale V2”.

 

Francesco Bagnaia (#63, Ducati Lenovo Team) – 1° (Categoria V4):

“Mi sono divertito tantissimo questo pomeriggio. Aver potuto gareggiare davanti a tutto il pubblico dei Ducatisti è stato emozionante e mi ha motivato a spingere al massimo per poter offrire loro uno spettacolo unico. Ovviamente, vincere dà sempre molto gusto! È stato bellissimo e ringrazio tutti i tifosi per il loro calore e la passione che ci trasmettono!”.

 

Federico Caricasulo (#64, Althea Racing) – 1° (Categoria V2):

“È stata una gara davvero bella e divertente. Io e Spinelli ci siamo sorpassati davvero numerosissime volte, ma alla fine sono riuscito ad avere la meglio in volata sul traguardo. Abbiamo girato veramente forte, a poco più di un secondo dal ritmo di una gara del mondiale. Sono dei tempi davvero incredibili se pensiamo che abbiamo gareggiato con una moto di serie! Grazie a tutti i Ducatisti per essere venuti a tifare per noi quest’oggi!”.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick