Motocross, alla scoperta di Achille Borredon del Mc Cumaricambike

 Motocross, alla scoperta di Achille Borredon del Mc Cumaricambike


La MX1 Expert del Campionato Campano Motocross ha in Achille Borredon il suo padrone.

Il pilota del Mc Cumaricambike, che nella vita di tutti i giorni è uno stimato ottico optometrista, ha appena vinto il titolo al termine di una stagione impegnativa.

Un titolo inseguito e strappato con i denti

“La stagione 2021, dice il neo campione, è stata abbastanza impegnativa. Purtroppo vengo da alcuni anni di stop ed ho saltato la prima gara del campionato a causa del Covid 19. Quel periodo duro mi ha messo alla prova ed ha fatto scattare in me la voglia di recuperare tutti i punti nelle successive gare. Il momento topico e più bello è stato sicuramente all’ultima gara quando, finalmente, sono riuscito a recuperare i punti che mi servivano. Ho ribaltato, come da strategia studiata con il mister Gianni Tiano della One 95 MX School, il risultato ed ho, così. vinto il titolo”.

Una passione dalle radici profonde

“L’amore per il Motocross è nato all’età di 5 anni; ricordo che mio padre mi portò in una pista a Piedimonte Matese dove mi fece fare il primo giro in moto. Nel vedere quanto mi piacesse, mio padre mi regalò un Lem 50. Inizia, così, a familiarizzare con i motori e da lì è nato tutto. A 9 anni e mezzo ho fatto la mia prima gara, nel Campionato Regionale Campano. Nel corso degli anni ho vinto 9 titoli regionali. Con l’aiuto di mio padre ho partecipato anche a campionati italiani ed internazionali d’Italia su sabbia (Super mare Cross) ed ho avuto, così, la possibilità di fare esperienza e di confrontarmi con piloti molto forti”.

 

Il futuro sempre al Mc Cumaricambike

“Se penso al futuro, mi vedo sempre impegnato a inseguire i miei sogni e a vivere la mia passione. Mi piacerebbe continuare a divertirmi con il massimo impegno per dare sempre il massimo. Il presidente Diego Russo per me è un grande punto di riferimento e lo considero parte della mia famiglia. Sin da piccolo ho fatto parte del Team Cumaricambike e continuerò a farne parte”.

Il Presidente Russo

“Quel giorno a Piedimonte Matese quando Achille aveva 5 anni ero presente. Ricordo che emerse subito la sua grande voglia di moto. Nonostante fosse piccino era quello più capace. L’ho visto crescere come pilota e come uomo; è un ragazzo d’oro. Nel moto club troverà sempre una famiglia ad accoglierlo e siamo felici di averlo tra le nostre fila. Ringrazio quanti sostengono il nostro progetto: gli sponsor la Techno Mechanics, la Unibat Batterie, il Turistico Beach Park, la Tecnoutensili, la AMP Ricami, la Asd Non Solo Cross, la Whip Lab, la 3D Graphics e la De Santis, quest’ultima ad occuparsi dell’assistenza in pista. Altresì ringrazio la One95 Mx School e Gianni Tiano che sono il nostro braccio operativo ”.

var url212594 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=1161&evid=212594”;
var snippet212594 = httpGetSync(url212594);
document.write(snippet212594);

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *