Espugnata la Dacia Arena. Il Napoli cala il poker ed è primo in classifica

 Espugnata la Dacia Arena. Il Napoli cala il poker ed è primo in classifica


Ore 20.45 alla Dacia Arena di Udine si gioca l’ultima partita di questo quarto turno di Serie A.

Trasferta complicata per gli uomini di Spalletti che hanno la possibilità di portarsi al primo posto in classifica.

Parola d’ordine: “Vietato sbagliare!”.

Parte meglio l’Udinese che nei primi minuti di gioco ci prova a portarsi in vantaggio nei primi 5 minuti ma il tempo di prendere le misure e poi è possesso Napoli.

Al 13esimo è Lorenzo Insigne che con il suo tiro a giro mette in seria difficoltà il portiere bianconero che riesce a deviare.

L’Udinese gioca bene e la partita si rimette di nuovo su un piano di parità con i bianconeri che spesso trovano spazio sulla sinistra per le proprie incursioni in area azzurra.

Il Napoli esce, però, sempre molto bene da queste situazioni di pericolo per tentare di sfruttare le azioni in contropiede.

Come infatti accade al 24’ minuto quando Lorenzo Insigne beccato sul filo del fuori gioco con un pallonetto scavalca il portiere bianconero e la mette di fatto dentro, anche se poi la rete sarà assegnata ad Oshimen che la spinge in rete con un ultimo tocco sulla linea di porta.

Al 30’ palo di Fabian dopo una bella azione di Anguissa.

Gli azzurri raddoppiano al 35’ con il gol di Rahmani dopo una bella punizione di Lorenzo Insigne deviata  da Koulibaly che diventa un assist vincente per il colpo di testa del compagno.

Il Napoli gioca benissimo, forse la migliore partita delle quattro giocate, tanto da sminuire, come spesso accade in questi casi, l’avversario che invece sta facendo una buona gara, che nulla può però contro l’ottima condizione fisica e mentale degli azzurri.

Il secondo tempo riparte con lo stesso copione del primo.

Ma al 52’ arriva subito la terza rete del Napoli con una botta di Koulibaly da fuori area su sviluppo da calcio d’angolo.

Ci prova anche Anguissa, che anche stasera ha giocato un’ottima partita, al 63’ con un colpo di testa respinto da Silvestri.

Al 68’ la squadra di Gotti rishia di subire il poker con Osimhen che manda fuori di poco.

Al 70’ doppio cambio Napoli Zielinski prende il posto del capitano insigne e Lozano subentra a Politano che come sempre è tra migliori in campo.

Cala inevitabilmente il ritmo dopo il 70’ con entrambe le squadra che hanno speso tanto.

81’ ancora un doppio cambio nel Napoli, fuori Osimhen al suo posto Petagna e dentro Ounas per Fabian.

La quarta rete arriva all’84’ con il nuovo entrato Lozano.

E’ poker Napoli.

A 5’ dalla fine fuori Mario Rui al suo posto Zanoli.

Prestazione maiuscola degli azzurri che confermano condizione fisica e mentalità e lanciano un segnale forte alle altre contendenti.

 

 

Fonte foto pagina Facebook SSC Napoli

 

 

 

 

var url199451 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=1161&evid=199451”;
var snippet199451 = httpGetSync(url199451);
document.write(snippet199451);

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Melina Di Marino

http://www.iltabloid.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *