F1, Monaco: preview Ferrari

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
ferrari

A due settimane di distanza dal Gran Premio di Spagna, gara di casa di Carlos Sainz, il Mondiale di Formula 1 si sposta nel Principato di Monaco per la corsa più cara a Charles Leclerc, che proprio guardando dal balcone di un amichetto le vetture sfrecciare a Ste. Devote – la prima curva del circuito monegasco – si appassionò al motorsport e iniziò a fare karting quando aveva solamente tre anni. L’ultima volta che si è corso nelle stradine di Monte Carlo era il 2019, dal momento che lo scorso anno la gara venne cancellata a causa della pandemia. A compensare parzialmente la mancanza della corsa fu proprio Charles che guidò per le vie della sua città al volante di una SF90 Stradale partecipando alle riprese di un cortometraggio diretto dal regista Claude Lelouch.

Qualifica fondamentale

Il circuito cittadino di Monte Carlo è formato da pochissimi tratti veloci, dieci curve a destra e nove a sinistra. Alcune di queste fanno parte della leggendaria storia della Formula 1, da Ste. Devote, al Mirabeau, al tornantino da 180° vicino all’Hotel Fairmont fino al tunnel e alla Rascasse. Quello di Monaco è il circuito sul quale la qualifica è più importante in assoluto dato che effettuare sorpassi è quasi impossibile. Finora Leclerc, anche nelle categorie inferiori, non è mai stato troppo fortunato in casa, visto che non è mai riuscito a passare sotto alla bandiera a scacchi nemmeno quando correva nelle categorie minori. Quest’anno è più che mai determinato a invertire la tendenza.

Programma

Come da tradizione a Monte Carlo le monoposto di Formula 1 scenderanno in pista per la prima volta il giovedì, per le due ore di prove libere previste alle 11.30 CET e alle 15. Dopo un venerdì a motori spenti, le qualifiche saranno sabato alle 15, precedute alle 12 dall’ultima sessione di libere. Il Gran Premio di Monaco prenderà il via alle 15 di domenica. Da percorrere ci sono 78 giri del circuito da 3.337 metri, pari a 260,286 chilometri. È prevista una sola zona DRS, sul rettilineo principale, anche se difficilmente offre qualche vantaggio vero per effettuare sorpassi.

 

Ferrari Stats

GP disputati 1012

Stagioni in F1 72

Debutto Monaco 1950 (A. Ascari 2°; R. Sommer 4°; L. Villoresi rit.)

Vittorie 238 (23,52%)

Pole position 228 (22,53%)

Giri più veloci 254 (25,10%)

Podi totali 773 (25,46%)

 

Ferrari Stats GP di Monaco

GP disputati 64

Debutto 1950 (A. Ascari 2°; R. Sommer 4°; L. Villoresi rit.)

Vittorie 9 (14,06%)

Pole position 10 (15,62%)

Giri più veloci 17 (26,56%)

Podi totali 42 (21,87%).

Fonte: ferrari.com

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick