Volley, Pool Salvezza A2F, il Club Italia CRAI non riesce nell’impresa

 Volley, Pool Salvezza A2F, il Club Italia CRAI non riesce nell’impresa


Non riesce l’impresa al Club Italia CRAI che, pur tenendo testa alla capolista della Pool Salvezza del Campionato di A2, cede 3-1 (26-24, 21-25, 22-25, 17-25) nel match contro l’Olimpia Teodora Ravenna. Le azzurrine, tornate in campo a più di un mese di distanza dall’ultima partita disputata, sono state protagoniste di un ottimo primo set, di una rimonta di carattere nel secondo, ma non sono riuscite ad esprimere al meglio il proprio gioco.
L’intenso finale di stagione vedrà il Club Italia CRAI nuovamente in campo mercoledì 14 aprile alle 18 a Martignacco per il recupero della quinta giornata di andata della pool Salvezza

CRONACA

Per l’avvio di questa gara, valida come terza giornata di ritorno della Pool Salvezza di A2, il tecnico federale Massimo Bellano si affida alla diagonale Monza-Frosini, alle schiacciatrici Nervini e Ituma, alle centrali Nwakalor e Marconato e al libero Armini. Dall’altra parte della rete coach Simone Bendandi si affida al sestetto composto da Piva, Torcolacci, Guasti, Grigolo, Guidi, Morello e al libero Rocchi.

E’ Ravenna che prova subito ad accelerare in avvio di gara (1-3), ma le azzurrine sono brave a ricucire e pareggiano i conti (3-3). Al nuovo allungo ospite (3-6) rispondono prontamente le giovani della formazione federale che ristabiliscono la parità (6-6) e con un ace di Giuliani si portano in vantaggio (7-6).

Ravenna ristabilisce l’equilibrio e si viaggia sostanzialmente punto a punto (11-11). Gli attacchi vincenti di Frosini e Nervini, a cui si aggiunge un muro di Nwakalor spingono avanti le azzurrine che si portano sul +3 (15-12). Il time out chiamato da coach Bendandi non dà l’effetto sperato e Monza e compagne possono allungare ulteriormente (18-13).

Ravenna ritrova buon rodine e accorcia le distanze (20-19). Un attacco di Ituma innesca la ripartenza azzurrina e la formazione fede rale torna sul +4 (23-19). All’uscita da time out un ace di Giuliani vale il 24-21. Ravenna annulla 3 palle set e si va ai vantaggi. Le azzurrine sono brave a trovare la giusta concentrazione e con un muro di Frosini chiudono a proprio favore il primo set (26-24).

L’avvio di seconda frazione è targato Ravenna: le ospiti si portano in vantaggio (3-6) e allungano il passo (5-13). Time out e cambio in regia per il Club Italia CRAI: Pelloia sostituisce Monza in palleggio. Con pazienza le giovani della formazione federale ritrovano ordine e buon gioco: tre attacchi vincenti di Frosini e una buona guardia in seconda linea permettono alle azzurrine di mettere a segno un break che assottiglia notevolmente lo svantaggio (12-14) e coach Bendandi chiama time out. Le giovani della formazione federale continuano a tenere testa alla capolista e si riportano sul -1 (16-17). Ravenna tenta una ripartenza (18-20), le azzurrine ristabiliscono la parità (20-20). Nel finale sono le ospiti a trovare lo spunto giusto per chiudere il parziale e riportare in parità il conto s et (21-25).
Sono le azzurrine a dettare il ritmo in avvio di terza frazione e a portarsi in vantaggio (7-3).

Coach Bendandi chiama time out e Ravenna si rimette in marcia riportandosi sul -1 (9-8). Le giovani della formazione federale mantengono alto il ritmo partita e restano avanti alle avversarie (12-10). Le ospiti piazzano il break che vale il pareggio (12-12) e l’allungo (12-15). Pronta la reazione azzurrina: le giovani allenate da coach Bellano accorciano con un ace di Giuliani (14-15) e pareggiano i conti con un muro di Nwakalor (17-17). La gara imbocca quindi i binari dell’equilibrio (21-21). E’ Ravenna a trovare lo spunto giusto nel finale per chiudere il set e portarsi in vantaggio (22-25).

Buon avvio di quarta frazione per il Club Italia CRAI che si porta sul +2 (3-1). Immediata la reazione di Ravenna che ricuce (3-3) e prova ad alzare il ritmo (4-6). Le azzurrine ristabiliscono la parità (6-6) e per un lungo tratto si procede punto a punto (12-12). Ravenna imprime maggiore intensità al proprio gioco e conquista un buon margine di vantaggio (13-18). Il time out chiamato da coach bellano non cambia l’inerzia: le azzurrine faticano a ricucire (15-19) e la capolista chiude set e partita (17-25) allungando la propria serie positiva.

Sofia Monza

“il primo set è stato molto positivo, ma dal secondo set in poi non siamo riuscite ad esprimere bene il nostro gioco. Siamo state brave nel secondo a rimontare dallo svantaggio, ma in generale dobbiamo ritrovare il nostro ritmo perché possiamo fare decisamente meglio.

Da questa settimana giocheremo ogni tre giorni, siamo pronte per affrontare questo impegnativo finale di stagione. Piano piano ritroveremo sicuramente il nostro ritmo. Ci teniamo molto a chiudere bene questa annata”.

CLUB ITALIA CRAI-CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA 1-3 (26-24, 21-25, 22-25, 17-25)

CLUB ITALIA CRAI: Nervini 11, Nwakalor 7, Monza 1, Ituma 10, Marconato 3, Frosini 21; Armini (L), Giuliani 3, Trampus, Barbero, Pelloia 2. Ne: Bassi, Gannar, Gardini (L). All. Bellano.
CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA: Piva 10, Torcolacci 14, Guasti 4, Grigolo 16, Guidi 13, Morello 4; Rocchi (L), Kawalenka, Candolfini, Giovanna. Ne: Fontemaggi, Bernabè (L), Assirelli. All. Bendandi.
ARBITRI: Giglio-Marconi
DURATA SET: 27’, 28’, 28’, 24’
CLUB ITALIA CRAI: 3 a, 4 bs, 11 mv, 38 et
CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA: 8 a, 11 bs, 7 mv, 28 et.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Avatar

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *