Calcio, Sporting Ariccia, Eccellenza, Santini: “Risultato di Pomezia pesante, vogliamo rifarci”

 Calcio, Sporting Ariccia, Eccellenza, Santini: “Risultato di Pomezia pesante, vogliamo rifarci”


Lo Sporting Ariccia non è riuscito a replicare l’impresa della “vecchia” prima giornata del campionato di Eccellenza, quando i castellani fermarono su un pirotecnico 3-3 l’Unipomezia sul suo campo. Anche stavolta i pometini hanno segnato tre reti, mentre i ragazzi di mister Eliano Trinca sono rimasti a bocca asciutta.

Le parole di Santini

“Il risultato è un po’ pesante per quello che si è visto in campo, anche se l’Unipomezia ha dimostrato di essere davvero una grande squadra – dice Simone Santini, centrocampista classe 1998 – L’infortunio di Ciampini nel corso del primo tempo ci ha tolto qualcosa a livello di esperienza difensiva, qualche errore lì dietro lo abbiamo fatto e non siamo riusciti a pungere davanti, ma lo spirito della squadra è stato quello giusto. Non abbiamo mai smesso di dare battaglia, anche se dal risultato si potrebbe capire altro”.

Santini è stato scelto come capitano di questa “nuova fase” dell’Eccellenza ariccina: “Mi ha fatto molto piacere. Tra l’altro è stato anche strano fare da capitano a Gabriele Vartolo che invece qualche anno fa era stato il mio capitano nel primo anno di Eccellenza a Marino”.

Lo Sporting Ariccia è chiamato a voltare immediatamente pagina, anche se domenica il calendario offrirà un altro scontro durissimo: “Ospiteremo la Lupa Frascati che è l’altra favorita di questo girone – rimarca Santini – Lì gioca il mio ex compagno Dei Giudici e so che hanno un gruppo molto forte, basta leggere i nomi. Ma cercheremo di giocarci le nostre carte con la massima umiltà, provando a dare del filo da torcere agli avversari e cercando di onorare al meglio la prima partita casalinga di questa ripartenza”.

Il giovane centrocampista parla anche del rapporto con Trinca e degli obiettivi della formazione castellana in questa seconda fase di stagione. “E’ il mio primo anno col mister e fin dall’inizio abbiamo avuto un bellissimo rapporto. E’ un allenatore che ascolta molto i giocatori, è parte integrante del nostro gruppo ed è un vero punto di riferimento.

I nostri obiettivi? Siamo in linea con quello che ha detto mister Trinca alla vigilia della sfida di Pomezia: è chiaro che il nostro obiettivo stagionale, a settembre, era quello di salvarci, ma ora abbiamo questa possibilità di questo mini-torneo e dobbiamo cercare di giocarci al massimo ogni partita, poi vedremo dove saremo arrivati”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Avatar

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *