L’Italia Under 21 passa anche in Lussemburgo e si qualifica all’Europeo

 L’Italia Under 21 passa anche in Lussemburgo e si qualifica all’Europeo


Con la doppietta di Scamacca e i gol di Pinamonti e Marchizza la Nazionale Under 21 batte 4-0 il Lussemburgo e ottiene la qualificazione aritmetica alla seconda fase del Campionato Europeo di categoria che si svolgerà dal 24 al 31 marzo 2021 in Ungheria e Slovenia e che vedrà protagoniste, insieme alle nazionali dei due paesi ospitanti, le prime classificate e le cinque migliori seconde dei nove gironi. Un format inedito, con un secondo step prima della fase finale a otto squadre in programma il prossimo giugno.

Missione compiuta quindi per l’Italia di Nicolato, che dopo il bel successo di giovedì in Islanda ha messo in cassaforte primo posto del girone e conseguente qualificazione già nel primo tempo con la doppietta di Scamacca, per poi arrotondare il risultato nella ripresa grazie alle reti di Pinamonti e Marchizza. E così l’ultima partita di mercoledì con la Svezia sarà solo una formalità.

Qualificazione difficile

“Questa qualificazione è stata difficile da centrare – il commento di Paolo Nicolato – è un percorso iniziato due anni fa e portato avanti tra mille ostacoli, con oltre 70 giocatori convocati che ringrazio così come ringrazio il mio staff e la Federazione per il grande lavoro svolto”. Esulta Scamacca, autore di una bella doppietta: “Siamo entrati in campo con l’obiettivo di vincere e qualificarci e ci siamo riusciti. Per me è un buon momento, devo continuare a lavorare e crescere sotto ogni punto di vista”.

Agli Azzurrini sono arrivati i complimenti del presidente federale Gabriele Gravina: “La qualificazione alla seconda fase dell’Under 21 ci rende molto orgogliosi, ma al di là del risultato sportivo quello che va sottolineato è lo spirito, l’organizzazione e i valori messi in campo dal gruppo di Nicolato, con il quale mi sono già congratulato. Le criticità del momento hanno sottoposto ad uno stress ulteriore i giocatori e lo staff, eppure grazie al lavoro del Club Italia, di tutto lo staff e dell’Under 20, chiamata a sostituire i compagni più grandi in un’occasione decisiva, siamo riusciti a fronteggiare tutte le difficoltà, dimostrando di essere un’unica grande squadra”.

LA PARTITA

Rispetto al match di giovedì l’unica novità nell’undici titolare è Marchizza al posto dell’infortunato Lovato, schierato in una difesa a tre con Gabbia e Delprato. Per il resto Nicolato si affida allo stesso modulo (3-5-2) e alla stessa formazione che ha battuto l’Islanda: a centrocampo quindi spazio ancora a Rovella, Pobega e Frattesi con Bellanova e Sala sugli esterni, mentre in avanti Sottil e Scamacca sono chiamati a ripetere quanto fatto un anno fa a Castel di Sangro, quando entrambi andarono a segno in occasione del 5-0 rifilato al Lussemburgo.

Il copione inevitabilmente è lo stesso del settembre 2019, con l’Italia a fare la partita e i padroni di casa rintanati nella propria metà campo. Come a Reykjavik le condizioni climatiche sono tutt’altro che ideali: vento forte, pioggia copiosa e il terreno di gioco pesante rendono complicato manovrare palla a terra. Ma comunque agli Azzurrini basta solo un quarto d’ora per trovare il gol del vantaggio: angolo di Rovella, leggera deviazione con la spalla di Sottil e pallone che arriva sul petto di Scamacca, che controlla e di destro incrocia all’angolino. Partita tutta in discesa e raddoppio che arriva al 29’ ancora con Scamacca, che raccoglie il cross di Bellanova e approfittando dell’uscita a vuoto di Ottele realizza di testa a porta vuota la sua doppietta personale, sesto centro con l’Under 21.

A inizio ripresa Nicolato manda in campo Frabotta, Ricci e Pinamonti al posto di Bellanova, Pobega e Sottil, con l’Italia che nonostante il doppio vantaggio continua ad attaccare. Scamacca sfiora la tripletta, poi Pinamonti manda a lato allargando troppo il piatto destro sul bell’invito di Frabotta. E’ il preludio alla rete del 3-0 che arriva al 59’: cross dalla sinistra di Frabotta su cui non arriva Scamacca, pallone raccolto sull’altra fascia da Bellanova che di prima serve l’accorrente Pinamonti, bravo a battere di destro Ottele. Il poker è servito al 66’ e porta la firma di Riccardo Marchizza, che d’esterno sinistro trova l’angolino basso alla destra del portiere festeggiando il primo gol in Under 21 e fissando il risultato sul 4-0. Mercoledì a Pisa (ore 17.30 – diretta su Rai 2 e Rai Radio 1) ultimo incontro del girone con la Svezia, ma il suo obiettivo l’Italia lo ha già centrato con novanta minuti di anticipo.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *