Anteprima mondiale Sbk 2020

 Anteprima mondiale Sbk 2020


Il Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike 2020 si preannuncia come una delle annate più emozionanti in cui non mancheranno rivalità appassionanti. Ci sono molti piloti che hanno tutte le carte in regola per lottare per il successo iridato.

Kawasaki

Partiamo dal cinque volte campione del mondo Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) che in questo 2020 sarà ancora uno degli uomini da battere. Ha vinto cinque titoli consecutivi e vanta73 successi nelle ultime cinque stagioni: in meno di sei gare è riuscito a recuperare un distacco di 61 punti. Il nordirlandese è reduce da un’ottima prestagione ad Aragon, Jerez, Portimao e in Catalogna: Rea punta alla sesta sinfonia di fila e potrebbe farcela.
Al suo fianco avrà un nuovo compagno di squadra, il terzo in altrettante stagioni. Si tratta di Alex Lowes che vuole incrementare il suo bottino di vittorie in questa categoria, ancora fermo a quella del 2018 a Brno. Guiderà la moto che ha vinto il Campionato, ossia la Kawasaki ZX-10RR e potrà contare sul sostegno di Marcel Duinker che nel 2013 ha trionfato nel WorldSBK insieme a Tom Sykes. Lowes potrebbe essere un serio pretendente nel caso in cui riuscisse ad affiancare alla sua costanza di rendimento anche un maggior numero di vittorie.

Ducati

Non ha mai vinto una gara del WorldSBK dato che è un debuttante ma Scott Redding ha già fatto capire bene quali sono le sue idee: strappare il titolo dalle mani di Jonathan Rea. Il campione britannico in carica in passato è arrivato sul podio in MotoGP™ e ora ha a sua disposizione la Ducati Panigale V4 R, la moto che nel 2019 ha vinto ben 17 gare. Ha a disposizione un pacchetto molto competitivo: il nome di Redding è uno dei più in vista per il 2020 e non deve certo essere sottovalutato.
Insieme a Scott Redding troviamo il tre volte vicecampione del mondo WorldSBK Chaz Davies (ARUBA.IT Racing – Ducati) che nonostante un avvio di stagione difficile nel 2019 è riuscito comunque a vincere a Laguna Seca. È uno dei pochi piloti che è stato in grado di lottare con Rea per il titolo. Ora Davies ha recuperato dagli infortuni e punta a dare il 100%.

Yamaha

In casa Pata Yamaha WorldSBK Official Team il pilota che ha vinto tre gare e il titolo iridato del 2014 nella classe World Supersport, ossia Michael van der Mark è pronto a lottare per la vittoria in ogni fine settimana. L’olandese aveva già dato riscontri positivi dopo il successo di Jerez anche se la seconda metà del suo 2019 è stata difficile a causa di un infortunio patito a Misano dopo una caduta. Al suo fianco in questo 2020 avrà un nuovo compagno di squadra, ossia Toprak Razgatlioglu che l’anno scorso ha vinto due gare a Magny-Cours. Nei test ha chiuso nelle prime posizioni e in vista del via di Phillip Island il turco sa di poter essere un serio pretendente per il successo finale.

Bmw

Il BMW Motorrad WorldSBK Team può contare sull’esperienza del campione del mondo 2013 Tom Sykes e del viceiridato della stessa stagione, Eugene Laverty. Entrambi hanno già vinto gare e hanno lottato per il titolo. Ora la squadra va a caccia della prima vittoria. Laurearsi campione del mondo non è semplice ma tutto il gruppo ha provato molto e bene e ora vuole fare il grande passo avanti per occupare le posizioni che contano.

Honda

La grande novità è rappresentata dal Team HRC che scende in pista con una squadra e una moto ufficiale, la CBR1000RR-R che sarà guidata dal vicecampione del mondo WorldSBK 2019 Alvaro Bautista e da quello del 2010 Leon Haslam. Finora la moto ha dato buone indicazioni, come dimostrato da Haslam sul bagnato di Jerez in cui ha fatto anche vedere di avere un buon passo. Fin dalla prima gara la Casa giapponese ha un unico obiettivo: la vittoria.

Le squadre Indipendenti

Loris Baz (Ten Kate Racing Yamaha) è stato tra i primi tre per gran parte dei test prestagione. Punta ad arrivare nelle prime cinque posizioni in ogni gara ma nel suo mirino in realtà ci sono le vittorie e i podi. Il francese non mette limiti a quelli che saranno i traguardi raggiungibili in questo 2020 insieme alla squadra olandese. Chi torna a far parte del paddock WorldSBK è Xavi Fores, primo tra i piloti Indipendenti del 2018 che ha scelto di accettare la nuova sfida che lo attende con la formazione migliore del 2019, il Kawasaki Puccetti Racing. Lo spagnolo fin da inizio stagione vuole essere dei migliori.
Fonte: worldsbk.com

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *