Un deludente Milan perde all’Olimpico contro la Roma 1-2

 Un deludente Milan perde all’Olimpico contro la Roma 1-2


Un deludente Milan perde all’Olimpico contro la Roma 1-2.

Brutta sconfitta

Il Milan esce sconfitto di misura dall’Olimpico e non riesce a regalare a Mister Pioli la prima vittoria sulla panchina rossonera. Al termine di un match combattuto, il Milan paga diversi errori nei momenti decisivi e cede il passo ai giallorossi. Il gol del pareggio di Theo Hernández a inizio ripresa, dopo il vantaggio di Dzeko nel primo tempo, illude la squadra di poter ribaltare il risultato ma è Zaniolo a gelare pochi minuti più tardi le speranze di vittoria esterna. Arriva perciò la quinta sconfitta stagionale in campionato per un Milan che non riesce a dare continuità ai risultati e alle prestazioni, dopo la vittoria di Genova e il pareggio interno con il Lecce. L’avvio confortante di partita, esattamente come accaduto una settimana fa a San Siro contro il Lecce, viene smorzato dall’improvviso gol di Dzeko, che toglie certezze e fluidità di manovra al Milan, vittima dei suoi stessi errori ancor prima che degli avversari. Giovedì alle 21.00 si torna in campo a San Siro contro la SPAL con la necessità di ritrovare un successo che, davanti al pubblico amico, sarebbe fondamentale per il morale e per la classifica.

LA CRONACA

La prima occasione è al 12′ per Leão, che entra in area e calcia di sinistro trovando l’esterno della rete. Al 16′ Paquetá trova il gol del vantaggio rossonero sul filtrante di Kessie, ma un fuorigioco di partenza rende tutto vano. Hakan si libera e calcia dai trenta metri al 28′, trovando la parata bassa di Lopez. Ci prova anche Suso a suo modo: rientra sul sinistro ma calcia centrale. Donnarumma vola sul sinistro di Zaniolo ma, sul calcio d’angolo seguente, la Roma passa: è il 38′ e Dzeko, solo sul secondo palo, di testa mette dentro con l’aiuto della traversa. Al 42′ Gigio chiude la porta da campione a Pastore. In apertura di ripresa, doppia occasione ravvicinata per la Roma con la punizione di Kolarov e l’inzuccata di Smalling. Dal destro di Calabria, appena entrato, nasce il gol del pareggio al 55′: cross per Theo, che controlla in area e di destro trafigge Lopez. Tre minuti più tardi la Roma torna avanti con Zaniolo, che con il mancino dal limite batte Donnarumma e punisce una palla persa dai rossoneri. Donnarumma si supera su Zaniolo all’81’ e tiene in partita il Milan, che si rendono pericolosi all’88’ con il destro di Çalhanoğlu, che calcia sull’esterno della rete. Al 92′ ancora Çalhanoğlu su punizione si avvicina al 2-2, senza successo. L’ultimo sussulto è una percussione di Theo Hernández sbrogliata da Kolarov.

IL TABELLINO

ROMA-MILAN 2-1

ROMA (4-2-3-1): Lopez; Spinazzola (32’st Cetin), Fazio, Smalling, Kolarov; Mancini, Veretout; Zaniolo (38’st Santon) , Pastore, Perotti (8’st Antonucci); Dzeko. A disp.: Mirante, Fuzato; Juan Jesus; Calafiori, Darboe, Florenzi, Riccardi. All.: Fonseca.

MILAN (4-3-3): Donnarumma G.; Conti (7’st Calabria), Musacchio, Romagnoli, Hernández; Paquetá (18’st Piątek), Biglia (27’st Bennacer), Kessie; Suso, Leão, Çalhanoğlu. A disp.: Donnarumma A., Reina; Duarte, Gabbia; Krunić; Borini, Castillejo, Rebić. All.: Pioli.

Arbitro: Orsato di Schio.
Gol: 38′ Dzeko (R), 10’st Hernández (M), 13’st Zaniolo (R).
Ammoniti: 41′ Mancini (R), 4’st Musacchio (M), 19’st Biglia (M), 19’st Çalhanoğlu (M), 33’st Antonucci (M), 38′ st Cetin (R), 46’st Kolarov (R), 50’st Romagnoli (M).

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *