I sogni di vittoria di Fascicolo-Guerra-Fontana nel weekend di corsa a Vallelunga s’infrangono bruscamente. Purtroppo, la sfortuna ha rallentato la corsa verso il titolo per il trio del BMW Team Italia Ceccato Motors Racing, che domenica sul tracciato di Vallelunga, limitati da un problema ai freni, hanno visto allontanarsi la vetta nella graduatoria GT4 Endurance del Campionato Italiano Gran Turismo.

Il pilota veneto, insieme ai compagni di squadra, ha disputato un ottimo fine settimana, sfruttando le performance ottimali della BMW MG4 GT4 #207.

“Stavamo dominando la gara – spiega Fascicolo – avevamo oltre 40 secondi di vantaggio rispetto alla Ginetta G55 della scuderia Nova Race di Magnoni e Schjergen che ha poi vinto la corsa. La sfortuna ci ha colpiti al 59esimo giro, durante il mio stint. Un problema ai freni mi ha costretto al rientro ai box, dove i meccanici hanno dato il massimo per cambiare la pinza nel minor tempo possibile. Disgraziatamente, non è stato sufficiente e abbiamo visto svanire il podio”.

La gara per la compagine di BMW si è conclusa con il quinto tempo di classe, ancora in zona punti. Ora il campionato è in salita, vedendoli scivolare in terza posizione nella graduatoria generale, a 9 lunghezze dai leader Ghezzi-Chiesa con Porsche Cayman GT4 (che hanno tagliato il traguardo in seconda piazza) e a 7 dai vincitori della gara di Vallelunga.

“La situazione si è complicata – ammette Fascicolo – e la lotta per il titolo vede aprirsi anche ad altri pretendenti. Si deciderà il tutto nell’ultima prova del Mugello in programma il prossimo 6 ottobre, dove anche una vittoria potrebbe non essere sufficiente: oltre al risultato degli avversari dovremo fare i conti con anche con gli scarti previsti dal regolamento”.

Per l’assegnazione del titolo di Campione Italiano Gran Turismo Endurance GT4, infatti, occorre sommare i punteggi relativi ai 3 migliori risultati ottenuti nel corso della stagione.