Undici portacolori, per X Race Sport, questo fine settimana, al 40° Rally Città di Modena. Una vera e propria formazione da calcio, che scende in campo in cerca di nuova gloria, in una gara che nel recente passato al sodalizio della X rossa ha regalato emozioni vibranti.

Si parte dall’1-2 del 2018, con Andrea Dalmazzini vincitore e Antonio Rusce al secondo posto. E sono proprio loro due, i “papabili” per il successo assoluto, contro avversari di alto livello, quelli che promettono un “Modena” da grandi firme.

Dalmazzini, fermo da prima dell’estate per un incidente domestico torna in macchina per difendere il successo del 2018 ed anzi, tentare di bissarlo, al volante della consueta Ford Fiesta R5 sulla quale sarà affiancato da Alessandra Avanzi e Rusce prova la medaglia d’oro insieme al fedele Sauro Farnocchia con la Skoda Fabia R5. Rusce avrà anche da preparare l’ultimo assalto tricolore “asfalto” di Verona, dove cercherà di difendere il secondo posto.

Anche Franco rossi, pensa in grande. Vincitore del 2017, di nuovo affiancato da Zanella, avrà a disposizione  ancora la Hyundai i20 R5 e grandi aspettative le hanno anche Cappi-Scorcioni, con la Peugeot 208 R5. Ci sarà poi il ritorno in grande stile di uno dei simboli del rallismo emiliano, Pier Verbilli, in coppia con Andrea Albertini. Il blasonato driver di Montebaranzone, che da anni ha ridotto drasticamente l’attività, sarà all’esordio sull’ennesima Fabia R5 e cercherà sicuramente di inserirsi nel confronto di vertice.

Ci riprova il gentleman Edoardo Maioli, con Camilletti alle note su una Mitsubishi Lancer Evo IX e Pietro Penserini, con al fianco Gabriele Romei, sulla Renault Clio S1600 punta a vincere tra le due ruote motrici.

Lamecchi-Paganoni e la Renault Clio R3 sono decisi anche loro a dare battaglia per svettare nella classe di appartenenza e la stessa lunghezza d’onda l’hanno Alan e Paolo Gualandi con la Peugeot 208 R2.

Una Renault Clio Williams è pronta per Lusoli-Mucci, che proveranno a vincere la classe A7 ed infine Zini-Gatti con la loro Clio RS proveranno a farsi notare in Gruppo N.

Non solo “Modena” questo fine settimana, ma anche “tricolore”. Quello del rally San Martino di Castrozza, ultima prova del Campionato Italiano WRC, in Trentino, dove saranno al via, con una Peugeot 208 R2, Alberto Sartori-Roberto Simioni.