Sitting Volley, Europei, una vittoria e una sconfitta per le azzurre

 Sitting Volley, Europei, una vittoria e una sconfitta per le azzurre


A Budapest è arrivata la prima sconfitta nei Campionati Europei di sitting volley per la nazionale italiana femminile. Le azzurre di Amauri Ribeiro hanno dovuto cedere 3-0 (25-14, 25-10, 25-13) alla Russia, squadra campione del mondo e grande favorita per la vittoria della rassegna continentale.

In mattina la formazione tricolore aveva ottenuto il secondo successo nel torneo battendo nettamente la Gran Bretagna 3-0 (25-5, 25-14, 25-16). Le azzurre si sono dimostrate di gran lunga superiori rispetto alle avversarie, in pratica non c’è mai stata partita.

In classifica la nazionale tricolore occupa il secondo posto della pool B alle spalle della Russia. Domani è in programma l’ultima giornata della fase a gironi, Aringhieri e compagne scenderanno in campo alle ore 17.30 per affrontare la Finlandia.

AMAURI RIBEIRO

“La Russia è una grandissima squadra, non a caso lo scorso anno si è aggiudicata il titolo mondiale. Noi potevamo fare meglio, abbiamo commesso troppi errori. Dobbiamo far tesoro di questa sconfitta e cercare di non commettere gli stessi sbagli nei prossimi match del torneo. Tutta l’attenzione è ora sulla gara di domani contro la Finlandia: una formazione che conosciamo bene. Vogliamo lasciarci subito alle spalle la sconfitta contro la Russia”.

STREAMING

Tutte le partite degli europei saranno trasmesse in diretta streaming sul canale YouTube Para Volley Europe (QUI).

RISULTATI

Tutti i risultati sono disponibili sul sito ufficiale della manifestazione (QUI).

Le 12 azzurre: Giulia Aringhieri, Flavia Barigelli, Raffaella Battaglia, Giulia Bellandi, Silvia Biasi, Francesca Bosio, Eva Ceccatelli, Sara Cirelli, Sara Desini, Francesca Fossato, Roberta Pedrelli, Alessandra Vitale.

La composizione delle Pool

Pool A: Ungheria, Slovenia, Croazia, Germania
Pool B: Russia, Finlandia, Ucraina, Italia, Gran Bretagna

Risultati e calendario della fase a gironi

Pool B

15/7: Finlandia-Gran Bretagna 3-0, Ucraina-Italia 0-3, Russia-Finlandia 3-0, Gran Bretagna Ucraina 0-3.
16/7: Finlandia-Ucraina 0-3, Italia-Gran Bretagna 3-0, Russia-Italia 3-0.
17/7: Ucraina-Russia (ore 10), Italia-Finlandia (ore 17.30), Gran Bretagna-Russia (ore 17.45)

Pool A

15/7: Slovenia-Germania 1-3, Croazia-Ungheria 3-2.
16/7: Germania-Croazia 3-0, Ungheria-Slovenia 0-3.
17/7: Slovenia-Croazia (ore 15.45), Ungheria-Germania (ore 18)

La formula
Nei Campionati Europei 2019, le nove formazioni partecipanti sono state divise in due pool: quella dove sono state inserite le azzurre sarà composta da cinque squadre, mentre la pool A da quattro. In quest’ultima dunque, non verrà eliminato nessuno dopo la fase a gironi: l’unica formazione che non otterrà l’accesso ai quarti di finale sarà infatti la quinta della pool B.

Dopo la prima fase, le otto squadre rimaste in gara si affronteranno nei quarti di finale incrociati secondo il seguente schema: 1A – 4B, 1B – 4A, 2B – 3A, 2 A – 3 B.

Le quattro vincitrici disputeranno le gare che assegneranno le medaglie. Le quattro formazioni che non riusciranno a staccare il pass per le semifinali e la quinta del girone B si affronteranno per stabilire la classifica dal 5° al 9° posto.

 

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *