È stata una gara emozionante della del WorldSSP a Donington Park nella quale abbiamo assistito a numerose battaglie, duelli e sfide dal primo all’ultimo giro. Nonostante i suoi migliori sforzi, Federico Caricasulo (BARDAHL Evan Bros. WorldSSP Team) è stato battuto da un motivatissimo Jules Cluzel (GMT94 YAMAHA) che non poteva più aspettare per aggiudicarsi la seconda vittoria stagionale.

Il ravennate ha iniziato la gara in modo ragionato andando al comando fin dalla curva 1 piazzandosi davanti a Cluzel e a Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing). Il francese della Kawasaki ha poi piazzato alle spalle del connazionale alla curva 4 mentre Randy Krummenacher (BARDAHL Evan Bros. WorldSSP Team) era solo in decima posizione in seguito alla sua qualifica nella Tissot Superpole.

Dietro il trio di testa c’era la wildcard Brad Jones (Appleyard Macadam Integro) in quarta piazza. Una sorprendente performance quella di Isaac Viñales (Kallio Racing) risalito fino alla quinta posizione seguito dal giapponese Hikari Okubo (Kawasaki Puccetti Racing).

Al terzo giro, è iniziata la sfida per il primo posto. Mahias è andato in testa alla McLean mentre Cluzel si trovava davanti a Caricasulo. All’inizio della quinta tornata, Viñales è uscito di scena per una caduta alla curva 1 mentre Krummenacher stava recuperando posizioni e si trovava ora in ottava piazza.

Mentre i primi tre si battevano, Brad Jones ha continuato a recuperare terreno piazzandosi al quarto posto mentre la folla lo incitava. Raffaele De Rosa (MV AGUSTA Reparto Corse) ha iniziato a chiuderlo al sesto giro riuscendo poi a superare l’inglese all’ultima curva.

De Rosa non ha brillato nei primi giri della gara ma ha poi recuperato posizioni del corso della stessa. Al settimo giro, il pilota partenopeo non si era ancora liberato di Jones che già si trovava a dover fare i conti anche con Krummenacher. Lo svizzero ha infilato il padrone di casa alla Melbourne Loop prendendosi il quinto posto.

Hannes Soomer (MPM WILSport Racedays) era tornato a far parte della battaglia per la quarta posizione diventando il miglior pilota Honda in pista. È stato poi Krummenacher a prendersi il quarto posto all’ottavo giro superando il Soomer alla Melbourne Loop. A quel punto lo svizzero si trovava vicino al compagno di squadra e vicino alle posizioni da podio.

Con sette giri a disposizione, Cluzel ne ha approfittato per andare al comando iniziando a aumentare il distacco da Mahias. Caricasulo era impaziente di ottenere un buon risultato per prendere quanti più punti possibili per il campionato.

Mentre Krummenacher registrava il giro più veloce cercava, allo stesso tempo, di agguantare il compagno di box e principale rivale per la corsa verso il titolo.
Quando mancavano solo cinque giri, Caricasulo è riuscito a superare Mahias alla Foggy Esses prendendo un discreto distacco dal francese. Krummenacher, nel frattempo, registrava il terzo giro veloce consecutivo della gara.

All’ultimo giro Caricasulo ha provato a chiudere Cluzel. Mahias sembrava sicuro della sua terza davanti a Krummenacher.

Quinta piazza per Raffaele De Rosa, peccato per Hannes Soomer caduto mentre era sesto permettendo a Thomas Gradinger di prendere la posizione. Settimo Jack Kennedy, poi Corentin Perolari (GMT94 YAMAHA), Brad Jones e Ayrton Badovini (Team Pedercini Racing) completano la top 10. Rob Hartog (Team Hartog – Against Cancer) è arrivato 12° ottenendo il suo miglior risultato della stagione mentre è il peggiore per Hikari Okubo solo 13°. Hannes Soomer è poi tornato in pista chiudendo 15°.

Fonte: worldsbk.com