Milan, le dichiarazioni di mister Gattuso

 Milan, le dichiarazioni di mister Gattuso


Queste le dichiarazioni rilasciate da Mister Gattuso, in conferenza stampa, dopo SPAL-Milan 2-3:

BILANCIO PERSONALE
“È un paradiso lavorare qui, abbiamo fatto un bel lavoro. Questi diciotto mesi al Milan me li sono sentiti addosso. Forse non son stato abbastanza bravo a saper gestire le pressioni. Non mi sono sentito solo allenatore, mi sono sentito tutto: solo in questa società avrò queste sensazioni. Devo dire grazie per l’ennesima volta a questa società. C’è grande rispetto. Devo dare i meriti al Milan per quello che mi ha dato. Abbiamo sempre parlato come si fa in un grande Club”.

LA SOCIETÀ
“Io ho sempre detto la verità. Il Milan è in grandi mani, c’è una grande società e grandi professionisti. In questi giorni parlerò con il Club e faremo le valutazioni necessarie. Io non sono da solo, ho dieci persone che mi danno la vita e a cui rompo le scatole 24 ore su 24. Dobbiamo parlarci e capire in che direzione vogliamo andare, che tipo di calcio vogliamo fare. C’è sempre stata schiettezza con Gazidis, Leonardo e Maldini, ho sempre detto come si poteva migliorare questa squadra. Sono tanti anni che non si va in Champions League: ci sono tante aspettative, tante responsabilità. Mi piace avere giocatori funzionali per giocare un tipo di calcio”.

LA SQUADRA
“La squadra ha grandi margini di miglioramento, ci vuole gente che dia peso specifico allo spogliatoio. La squadra è giovane, servono anche persone di esperienza. Non ci vuole bravura solo a mettere la squadra in campo e a farla esprimere al massimo: oggi tanti punti si possono perdere con certi comportamenti. Questi ragazzi mi hanno dato tanto, il rammarico più grande è non andare in Champions League per un punto. Dopo il Derby abbiamo perso l’anima”.

I TIFOSI
“Ne ho parlato con Maldini prima di arrivare allo stadio, stavamo analizzando la correttezza di come si son comportati i nostri tifosi. Ci hanno sempre appoggiato, abbiamo fatto più di un milione di tifosi a San Siro tra campionato ed Europa. Io ho sempre amato i tifosi del Milan, ho sempre visto grande incitamento. Gli applausi e i cori se li meritano di più i giocatori”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *