Un successo dopo l’altro per la storica Accademia d’Armi Musumeci Greco, presieduta dal Maestro Renzo Musumeci Greco: il giovanissimo diciannovenne romano Lorenzo Roma, dopo aver vinto domenica scorsa a Torun, in Polonia, la medaglia d’oro ai Campionati del Mondo cadetti e Giovani di sciabola, nonché la Coppa del Mondo di specialità, ha inanellato lunedì un’altra prestigiosa vittoria, trascinando i suoi compagni (Luca Fioretto, Giacomo Mignuzzi e Michele Gallo) della Nazionale Italiana alla conquista del titolo iridato di squadra, grazie alla vittoria in finale con la Russia.

Lorenzo Roma, che in Accademia è praticamente cresciuto, avendo impugnato per la prima volta la sciabola a 5 anni di età, è oggi il migliore sciabolatore “under 20” dei cinque continenti.

Esulta il Presidente Onorario dell’Accademia Musumeci Greco, il Prof. Avv. Emmanuele F. M. Emanuele – anch’egli schermidore a livello agonistico nazionale, e attualmente Membro d’Onore della Federazione Internazionale Scherma (FIE) – il quale, con la Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale di cui è il Presidente, sostiene da anni l’attività di una delle più antiche e rinomate scuole d’armi del mondo, insediatasi nel lontano 1878 nel prestigioso edificio di Via del Seminario a Roma, donato proprio dalla famiglia Emanuele alla famiglia Greco.

In particolare, su impulso del Prof. Emanuele e grazie alla sua sensibilità, la Fondazione Terzo Pilastro promuove fin dal 2011 il progetto denominato “Scherma senza Limiti”, nato per avviare alla disciplina della scherma i giovani diversamente abili, con notevoli benefici per gli atleti in termini di integrazione, mobilità e qualità della vita.