Come il suo collega Francesco Talarico, ha “raddoppiato” da poco gli incarichi. Roberto Tuzi, tecnico già sulla panchina dell’Under 14 Elite dell’Albalonga Calcio (destinata ad un tranquillo finale di stagione), è stato chiamato da tre settimane al “capezzale” del gruppo Under 15 Elite del club azzurro per tentare di conservare la categoria.

“Un attestato di stima da parte del presidente Bruno Camerini e del direttore generale Alessandro Bianchi che mi ha fatto molto piacere, anche se conoscevo pochissimo il gruppo – dice Tuzi – Ho deciso di assumere questa responsabilità e credo che questi ragazzi possano assolutamente centrare l’obiettivo. Posso contare su uno staff dirigenziale e tecnico molto importante che comprende il preparatore atletico ”.

Ieri l’Under 15 Elite castellana ha battuto con un rotondo 4-0 la Css Tivoli nello scontro diretto giocato sul campo amico: le doppiette di Olla e Fravolini hanno consentito all’Albalonga di conquistare tre punti importanti. “Nel primo tempo abbiamo avuto il comando del gioco, ma pur avendo qualche opportunità non siamo riusciti a “sfondare” – racconta Tuzi – All’intervallo ho detto ai ragazzi che era solo questione di tempo e, dopo aver sbloccato il risultato a inizio ripresa, la partita si è messa in discesa e abbiamo dilagato.

Purtroppo l’Atletico 2000 che ci precede in classifica ha vinto a sorpresa la sfida col Savio ed è rimasto a otto punti di distanza: mancano cinque partite e serve un’impresa, ma i ragazzi non devono smettere di crederci perché sono convinto che delle possibilità residue esistano ancora. In ogni caso, fare un buon finale di stagione vorrebbe dire arrivare all’eventuale play out con un’autostima maggiore e con il giusto stato di forma psico-fisico.

Dopo le prime due durissime partite di mia gestione contro Savio e Romulea che mi sono servite soprattutto per conoscere meglio i ragazzi e capirne le potenzialità, si può dire che dal match contro la Css Tivoli sia iniziato il nostro campionato”.

Nel prossimo turno, però, il calendario pone di fronte ai ragazzi di Tuzi l’ostacolo Giardinetti. “Una squadra di spessore e una partita molto dura, ma noi proveremo a giocarci le nostre carte”.