E’ forse il momento decisivo della stagione dell’Under 17 provinciale del Torre Angela Acds Calcio. La formazione di mister Valter Dolci ha disputato fin qui una bella stagione, ma ora deve ingranare le marce alte per riuscire a superare la folta concorrenza per le primissime posizioni. La squadra capitolina è tornato al successo nell’ultimo turno, quello che l’ha vista opposta tra le mura amiche al Colonna.

“Abbiamo vinto 4-0 ed è stata una partita dominata – commenta Dolci – Già nel primo tempo, nonostante fossimo in vantaggio di una sola rete (quella di Boi, ndr), la squadra aveva creato e sciupato tante opportunità e anche il portiere ospite era stato molto bravo in alcune occasioni. Nella ripresa abbiamo realizzato presto il secondo gol con Sembroni, poi ancora Boi e Fiorenza hanno completato il poker”.

L’Under 17 provinciale del Torre Angela Acds si è dunque rimessa in cammino dopo un piccolo periodo di appannamento. “La sconfitta di un mese fa contro la capolista Torrenova, arrivata negli ultimi dieci minuti passando dal vantaggio per 3-1 al k.o. per 3-4, ci ha sicuramente causato un contraccolpo e del nervosismo. Siamo stati tre partite senza vincere, ma contro il Colonna si sono visti dei promettenti segnali di ripresa: d’altronde nel girone d’andata abbiamo fatto esattamente lo stesso percorso e poi dalla sfida contro la Vivace Furlani abbiamo cominciato a correre”.

Proprio la formazione di Grottaferrata ospiterà i ragazzi di Dolci nel match di domenica prossima. “All’andata abbiamo vinto 3-1, ma la Vivace Furlani è sicuramente una squadra valida e quadrata. Mi ha sorpreso molto il loro percorso perché, dopo una partita con lo stesso Torrenova che aveva portato diverse squalifiche pesanti, hanno cominciato a vincere con regolarità e ora sono terzi in classifica con quattro punti di vantaggio su di noi che però dobbiamo recuperare il non impossibile match contro il Città di Cave terzultimo della classe. Quella di domenica sarà una gara molto importante per la nostra stagione e dobbiamo andare a Grottaferrata con la mentalità della squadra che vuole fare bottino pieno perché un pareggio servirebbe a poco…” conclude Dolci.