La Prima categoria dell’Atletico Monteporzio Calcio ha centrato un’altra pesantissima vittoria. Domenica scorsa i ragazzi del presidente Fabrizio Terenzi hanno violato il difficile campo della Roma VIII con un autoritario 3-1, anche se non sono mancate le difficoltà.

«Su quel campo hanno vinto e vinceranno in pochi, la Roma VIII è un avversario di qualità che ha una classifica molto bugiarda – dice l’attaccante classe 1988 Valerio Mudadu – Tra l’altro nel primo tempo ci hanno messo in grossa difficoltà e hanno colpito tre legni. Siamo stati bravi e fortunati a reggere e poi nella ripresa abbiamo approfittato del loro inevitabile calo segnando due volte con il difensore Ristori e una con l’attaccante Celano».

Mudadu proietta lo sguardo sulla sfida interna di domenica contro il Casilina. «All’andata fu una partita con tantissime emozioni giocata sotto un diluvio e vinta per 4-3. Tra l’altro al Casilina mi lega il fatto che ho esordito in Promozione quando avevo 16 anni con quella maglia. All’andata loro hanno dimostrato di non essere una squadra priva di valori come dice attualmente la classifica, ma noi veniamo da due sconfitte in casa contro Real Rocca di Papa e Novauto e abbiamo un solo risultato a disposizione, senza troppe discussioni».

Anche perché l’Atletico Monteporzio è quarto a due soli punti dalla coppia di testa composta al momento da Valle Martella e la stessa Novauto. «Già all’inizio della stagione la squadra aveva aspettative alte – ricorda Mudadu – Ora che siamo lassù ci crediamo tanto, d’altronde questo è un gruppo composto da tanti ragazzi di Monte Porzio e ci mettiamo qualcosa in più quando scendiamo in campo con questa maglia».

Mister Torricelli da un mesetto lo ha riavuto a disposizione ed è stato sicuramente un “acquisto” importante. «Ho saltato tre mesi per uno strappo all’inguine e ora sto cominciando ad avvicinarmi alla forma migliore – dice l’ex giocatore del Frascati – Abbiamo recuperato altri infortunati e ora che il gruppo è al completo può giocarsi le sue carte fino alla fine».