Dai Campionati Italiani indoor di Rimini conclusi domenica agli Europei al chiuso di Samsun: gli azzurri tenteranno di ripetere le ottime prestazioni dei tricolori anche in Turchia e confermare i successi di Vittel.

La Nazionale italiana di tiro con l’arco è pronta per il primo appuntamento internazionale dell’anno. Dopo aver disputato i Campionati Italiani Indoor a Rimini, gli azzurri presenti alla 46esima edizione dai Tricolori al chiuso sono partiti ieri alla volta della Turchia per affrontare la rassegna continentale che prenderà il via ufficialmente domani con le 60 frecce di ranking round che definiranno il tabellone degli scontri diretti individuali e a squadre.
Il programma di gara prevede poi per giovedì 28 febbraio al mattino le eliminatorie individuali senior e junior e le eliminatorie a squadre nel pomeriggio. Venerdì 1 marzo si disputeranno invece le finali a squadre (al mattino gli junior e al pomeriggio i senior), mentre domenica 2 marzo si chiude la rassegna continentale con le sfide individuali che assegnano i podi continentale (al mattino gli junior e al pomeriggio i senior).

Tra gli azzurri presenti in Turchia ci sono alcuni ritorni di rilievo, come quello di Elena Tonetta, tornata ai massimi livelli dopo la maternità. L’atleta trentina in forza all’Aeronautica Militare torna in campo internazionale dopo aver vinto domenica il titolo italiano assoluto dieci anni dopo l’ultimo acuto tricolore. Insieme a lei anche l’Olimpionico Michele Frangilli, che a Rimini ha messo in bacheca il 9° titolo indoor assoluto in carriera e a Samsun affronterà il suo ottavo Europeo al chiuso.
Per quanto riguarda la divisione compound, non ha gareggiato pur essendo presente ai Tricolori di Rimini ed è pronto a guidare il gruppo dopo l’altisonante seconda vittoria del Vegas Shoot negli States – il torneo internazionale indoor più partecipato e famoso al mondo – il pluricampione azzurro Sergio Pagni. Se Frangilli e Tonetta hanno appena vinto il tricolore, nel compound è Marcella Tonioli ad arrivare agli Europei con lo scudetto in tasca, il quindi per la precisione, così come saranno cinque con quella di Samsun le sue presenze alla rassegna continentale indoor.

L’obiettivo di tutto il gruppo è naturalmente quello di ribadire i successi ottenuti nelle precedenti edizioni. La tradizione italiana nella rassegna europea al chiuso è decisamente positiva come dimostra l’ultima edizione di Vittel, in Francia, in cui la Nazionale ha brillato con 6 ori, 2 argenti e 2 bronzi e il primo posto nel medagliere davanti a Danimarca e Polonia. Il compito di continuare il cammino positivo è stato affidato ai 24 convocati per le sfide in terra turca.

I CONVOCATI AZZURRI Arco Olimpico Senior – Nell’arco olimpico maschile difenderanno i colori azzurri Marco Morello (Aeronautica Militare), Michele Frangilli (Aeronautica Militare) e Massimiliano Mandia (Fiamme Azzurre), a loro il compito di restare campioni dopo l’oro del 2017 di Galiazzo, Pasqualucci e dello stesso Mandia. In campo femminile vestiranno l’azzurro Claudia Mandia (Fiamme Azzurre), Elena Tonetta (Aeronautica Militare) e la più giovane del trio, Chiara Rebagliati (Arcieri Torrevecchia), superata in finale dalla Tonetta ai recenti tricolori di Rimini.

Arco Olimpico Junior – Le squadre Junior saranno formate da Alessandro Paoli (Iuvenilia), finalista a Rimini contro Michele Frangilli per i l titolo italiano assoluto, insieme a Federico Fabrizzi (Arcieri Montalcino) e Matteo Santi (Arcieri Citta’ Di Terni) al maschile. Nel femminile in campo l’iridata junior Aiko Rolando (Iuvenilia) con Michela Boccardi (Arcieri Bresciani) e Karen Hervat (Trieste Archery Team): per queste tre atlete il compito di difendere il titolo europeo di categoria vinto a Vittel da Andreoli, Giaccheri e Landi.

Compound Senior – Gli azzurri del compound saranno Valerio Della Stua (Arcieri Solese), Fabio Ibba (Arcieri Oscar Oleggio) e, come detto, Sergio Pagni (Arcieri Città di Pescia): anche per loro la missione sarà quella di cercare il bis continentale dopo l’oro francese di Pagni, Polidori e Nencioni. Al femminile chiamata per Marcella Tonioli (Arcieri Montalcino) e Irene Franchini (Fiamme Azzurre), argento insieme a Longo nella gara a squadre di Vittel. Al loro fianco questa volta ci sarà Sara Ret (Arcieri Cormòns), passata quest’anno nella categoria senior.

Compound Junior – Tra gli Junior convocazione al maschile per Alex Boggiatto (Arcieri Collegno), Antonio Brunello (Kosmos Rovereto) e Valentino De Angeli (Arcieri Di Rotaio), per Elisa Roner (Kosmos Rovereto), Elisa Bazzichetto (Arcieri del Torresin) e Paola Natale ( Comp.arc.di Malpaga) al femminile. Al sestetto azzurro il compito di provare a fare meglio dei predecessori che agli ultimi Europei Indoor conquistarono rispettivamente due medaglie a squadre: un argento e un bronzo.

Lo staff della Nazionale sarà formato dal Capo Delegazione Sante Spigarelli, dal tecnico dell’olimpico Ilario Di Buò, dal tecnico del compound Flavio Valesella, dal Responsabile Tecnico del Settore Giovanile Stefano Carrer e dai tecnici della Nazionale Giovanile Gianni Falzoni e Fabio Olivieri, per l’olimpico, e Tiziano Xotti per il compound.