Prima gara del campionato mondiale Supersport per MV Agusta Reparto Corse sulla pista di Phillip Island in Australia. Nelle prove e nella Superpole disputata ieri, i due piloti Raffaele De Rosa e Federico Fuligni hanno lavorato con i loro tecnici per adattare l’assetto delle loro MV Agusta F3 675 al circuito australiano. In Superpole De Rosa ha conquistato il quarto posto, precedendo il suo compagno di squadra Fuligni e di conseguenza oggi sono partiti entrambi dalla seconda fila nella gara che era stata
Prima fila per entrambi, nella gara che è stata ridotta da 18 a 16 giri a causa di problemi sulla durata degli pneumatici, con l’introduzione di un cambio gomme obbligatorio tra il sesto ed il decimo giro.

De Rosa partiva bene e nei primi giri transitava attorno alla quinta posizione

Purtroppo nel corso del terzo giro Raffaele era vittima di una sivolata. Risalito in sella, il pilota italiano riusciva a concludere la sua gara anche se solo al diciottesimo posto.
Fuligni invece non è scattato bene allo spegnersi del semaforo, ma stava recuperando terreno dopo un contatto con un altro pilota quando è a sua volta scivolato nel corso del settimo giro, senza riuscire a riprendere la gara. Il prossimo appuntamento con il campionato mondiale Supersport è previsto nel weekend del 15-17 marzo sulla pista di Buriram in Tailandia.

Raffaele De Rosa

“Sono davvero dispiaciuto per questa caduta perché eravamo a posto e sono certo che avrei potuto lottare per la vittoria. Non riesco a spiegarmi questa caduta e voglio controllare i dati con il mio team, per comprenderne i motivi. Mi spiace perché la squadra aveva lavorato molto bene e si meritava un miglior risultato. Il lato positivo è che abbiamo dimostrato di essere competitivi e quindi possiamo guardare avanti con fiducia, già dal prossimo appuntamento in Tailandia”.

Federico Fuligni

“Purtroppo ho fatto una banale scivolata al tornantino, il punto più lento del circuito, proprio nel giro al termine del quale sarei rientrato al box per il cambio gomme. Non sono partito bene e poi nei primi giri ho avuto un contatto con un altro pilota ed ho rischiato di cadere. Mi sono innervosito ed ho perso alcune posizioni e in seguito sono scivolato. Mi spiace molto perché avrei potuto fare una buona gara. Cercherò di rifarmi nel prossimo round di Buriram. ”

Gara 1:

  1. Krummenacher (Yamaha)
  2. Cluzel (Yamaha)
  3. Caricasulo (Yamaha)
  4. Barbera (Yamaha)
  5. Gradinger (Yamaha)
  6. Okubo (Kawasaki)

18. De Rosa (MV Agusta)
Rit. Fuligni (MV Agusta)