Il ravennata non ha avuto un fine settimana facile soprattutto durante le prove e le qualifiche di Phillip Island ma è riuscito a riscattarsi nelle sessioni di gara.
Durante i test invernali e le prove del Yamaha Finance Australian Round Marco Melandri (GRT YAMAHA WorldSBK) e della sua nuova squdra. Dopo l’eccezionale rimonta di Gara 1, in cui il ravennate ha consolidato il feeling con la Yamaha.

“In Gara 2 sono partito bene, sono stato subito veloce ma poi i piloti Kawasaki hanno iniziato a passarsi tra loro, ho provato ad inserirmi ma era impossibile, questa pista è molto esigente con le gomme così ho preferito rallentare e cercare di finire la gara nel migliore dei modi. Poi purtroppo van der Mark mi ha superato. Va bene, è stato comunque un buon weekend dopo un inverno difficile”.

Nel nuovo format della Superpole Tissot Race, la gara da dieci giri, il ravennate è riuscito ad essere tra i protagonisti pur ottenendo un risultato inferiore rispetto alle sue aspettative.

“Nella Superpole Race ho fatto alcuni errori all’inizio. È un format che richiede molta energia, è una gara breve ma una buona occasione per lottare e spingere al massimo per tutto il tempo. Si tratta di una prova impegnativa perchè aumenta la pressione fisica e psicologica. Non è facile restare calmo in una gara così, ma tutto dipende dal feeling che hai con la moto, se ti senti bene quando sei in sella allora tutto è possibile”.