Di Francesco: “Contento di quello che fanno i ragazzi”

 Di Francesco: “Contento di quello che fanno i ragazzi”


Eusebio Di Francesco, al termine del match, ha elogiato così la prova dei suoi ragazzi.

“Abbiamo dato continuità di gioco e infatti la squadra mi è piaciuta tanto. I centrocampisti iniziano a muoversi bene e a scambiarsi nel modo giusto: è quello su cui abbiamo lavorato in questi giorni con il 4-2-3-1, senza perdere la mentalità sugli inserimenti in area degli esterni. Sono contento dell’interpretazione della gara, che abbiamo subito messo nella direzione giusta. In Champions non è mai facile vincere, ma noi abbiamo giocato e fatto divertire la gente. Fare tanti gol nel girone, poi, è importante”.

Dopo una serie di esperimenti pensi di aver trovato la giusta quadratura del cerchio?

“Cercavo di trovare le soluzioni giuste per questa squadra, sperimentare a Roma sappiamo che non è mai facile, ma ho sempre tentato di mettere i giocatori nelle condizioni giuste. Non volevo modificare del tutto il mio 4-3-3, ma mi sono reso conto che negli interpreti e nelle situazioni era necessario modificare qualcosina. Abbiamo trovato le risposte giuste e ora cercherò di cambiare il meno possibile, sì modificando gli interpreti ma cercando la continuità di gioco. Sono abituato a trasmettere dei concetti durante gli allenamenti e sono contento di quello che i ragazzi stanno mettendo in campo, la determinazione e il desiderio di giocare insieme”.

La posizione di Pellegrini è cambiata e ha giocato benissimo, quasi meglio di quanto facesse Nainggolan. Potrà diventare un calciatore importante per questa squadra?

“Sono molto contento per Lorenzo, è un giocatore che ho voluto fortemente al Sassuolo e lì è cresciuto con me. Ha fatto spesso la mezzala, ma anche a lì lo avevo schierato in quel ruolo nel 4-2-3-1 e mi aveva dato risposte importanti. Gli auguro di diventare meglio di Nainggolan: in quella posizione può far male, ha l’idea della verticalità e sta interpretando al meglio il ruolo. Sono felicissimo, è un ragazzo che merita, a volte ha ricevuto delle critiche ingiuste e ha avuto la personalità per calarsi al meglio in questa posizione: ovviamente gol e prestazioni gli hanno dato le certezze che prima non aveva”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *