La stagione del Rugby Frascati Union 1949 deve ancora terminare (si chiuderà col botto con gli
eventi di inizio giugno del “Trofeo dei Vini” che verrà ospitato a Frascati e delle finali nazionali
dell’Under 16 femminile), ma il direttore generale Antonio Spagnoli può già tracciare un
bilancio praticamente completo dell’annata 2017-18.

Le dichiarazioni del direttore generale Spagnoli

«Innanzitutto il nostro ringraziamento va a tutti i componenti dello staff tecnico delle varie
categorie che hanno fatto un lavoro eccellente. Inoltre consideriamo il nostro staff medico un
vero e proprio fiore all’occhiello della società: un’organizzazione che ho fatto fatica a trovare
anche a livelli più alti, davvero un aspetto di cui possiamo andare fieri e che ha riguardato
tutte le nostre selezioni, dai più grandi ai più piccoli.

Per ciò che concerne il primo XV maschile, siamo davvero molto soddisfatti. Una squadra
molto giovane che è stata capace di andare oltre le più rosee previsioni, combattendo a testa
altissima nel decisivo girone della poule promozione nel quale i ragazzi si sono piazzati
solamente alle spalle della Capitolina che l’anno scorso arrivò terza in serie B (e che è stata
“spostata” nella massima categoria regionale solo per la retrocessione della prima squadra
della società romana dalla A2, ndr).

Inoltre nel girone c’erano avversari di alto livello come la Lazio o il Cus Roma, basti pensare
che tra le più accreditate c’era Viterbo fresca retrocessa dalla B che invece ha concluso
all’ultimo posto della poule promozione. Inoltre il gruppo ha finito con un prepotente
crescendo e sicuramente lavorando in questa maniera si potrà togliere ulteriori grandi
soddisfazioni».

La soddisfazione non cambia molto nel parlare delle altre selezioni maschili. «La serie C2, pur facendo un po’ fatica, ha coinvolto un numero davvero notevole di giocatori, dando a tutti la possibilità di praticare il rugby, onorando il suo campionato con delle buone prestazioni e sudando costantemente la maglia. Per l’Under 18 c’è stata la positiva collaborazione con l’Arnold e, anche se il gruppo ha dovuto affrontare alcune difficoltà, la squadra è riuscita a completare il campionato e inizierà il “nuovo corso” già a partire dalla partecipazione al prossimo prestigioso “Trofeo dei Vini” che si terrà a Frascati l’1 e 2 giugno».

Il settore femminile

La chiusura di Spagnoli investe il settore femminile e il mini rugby. «Il settore rosa ha registrato un’esplosione di tesserate grazie al grandissimo lavoro del nostro staff che recentemente ha festeggiato anche il “neo patentato” coach Mariotti. Le Seniores sono state sempre competitive nel loro campionato, mentre le Under 16 ci regaleranno una grande emozione con le finali nazionali del 2 e 3 giugno a Calvisano. Per ciò che concerne il mini rugby, abbiamo registrato un forte impulso soprattutto grazie al lavoro che Sandro Molinari, Claudio Girini e Alessio Ascantini hanno fatto all’interno delle scuole. Insomma una stagione davvero positiva a cui darei un voto molto alto, direi da otto».