Un team satellite Yamaha con a capo Valentino Rossi? Se ne parla da molto tempo ma a commentare la cosa è proprio il Dottore nel primo giorno di test a Losail chiuso al settimo posto. Il pilota Movistar Yamaha MotoGP smentisce e fa capire che la sua unica intenzione è continuare a correre.

“La situazione è abbastanza chiara”. Afferma Rossi alla domanda se ha intenzione di estendere il suo Sky Racing Team VR46 alla MotoGP™ con le moto di Iwata. “Non mi aspettavo che Poncharal lasciasse la Yamaha: ci abbiamo pensato e sarebbe stata anche una bella opportunità, ma posso dire che nei prossimi due anni non faremo un team nella classe regina con Yamaha. Anche perché, probabilmente, correrò io”.  Termina, “Quindi, eventualmente, se ne parla più avanti in futuro quando smetto, ma non nel 2019 – 2020”.

Rossi lascia intravedere quindi la possibilità che sarà ancora in pista fino al 2022, poi, porte aperte ad altre esperienze per il nove volte campione.

Fonte: motogp.com