Rugby a 13, Lirfl, Gentile a colloquio con il vice segretario del Coni Mornati: “Pakistan, che esperienza”

 Rugby a 13, Lirfl, Gentile a colloquio con il vice segretario del Coni Mornati: “Pakistan, che esperienza”


Dopo i giorni intensi della Nazionale in Pakistan, la Lega Italiana Rugby Football League, Lirfl,  non si ferma.
Oltre all’organizzazione dell’imminente Coppa Italia, già si pensa al prossimo incontro dell’Italia del rugby a 13.
A parlare delle iniziative della Lirfl è il presidente Pierluigi Gentile, in occasione dell’incontro con il vice segretario
generale del Coni, Carlo Mornati.
Nell’incontro il presidente Gentile ha riportato i grandi passi della Word Rugby League verso il Cio ed il Word Rugby.

Rugby a 13, Gentile si è detto molto soddisfatto dell’appuntamento

«Ringrazio il vice segretario Carlo Mornati per l’incontro e per il supporto del Coni alle nostre iniziative.
Essere incoraggiati dagli organi preposti è da stimolo per i progetti di sviluppo che abbiamo in cantiere per il Rugby League
in Italia e fuori».
Gentile durante l’incontro si è relazionato con il vice segretario Mornati anche sull’ultimo match della Nazionale vinto in Pakistan, ponendo l’attenzione sui criteri di selezione dei giocatori di entrambe le squadre.
«Il fatto che all’incontro hanno partecipato due nazionali composte solamente da giocatori iscritti ai campionati regolari
dei due Paesi è stato forte segnale di riconoscenza e di merito per i ragazzi che durante tutto l’anno aderiscono alle nostre iniziative e che meritano di indossare i colori della propria nazione».

Il presidente, descrivendo questo primo incontro tra gli azzurri e la nazionale pakistana, ha proseguito ricordando il calore ricevuto all’arrivo ad Islamabad: «Una trasferta intensa, siamo stati accolti benissimo e mi sento di ringraziare per questo l’ambasciatore italiano in Pakistan Stefano Pontecorvo, il ministro della Comunicazione ed il segretario generale dello Sports Board.

Ottima organizzazione e disponibilità del Pakistan Rugby League e del Pakistan Rugby Union

Inoltre da segnalare anche l’ottima organizzazione e disponibilità del Pakistan Rugby League e del Pakistan Rugby Union.
Una bellissima accoglienza con una risonanza mediatica rilevante, più di 25 tv nazionali e una grande cornice di pubblico allo stadio.
Peccato che le quasi 3000 persone sugli spalti del World Famous Jinnah Stadium siano sembrate poche, considerando la capienza dell’impianto di 48mila unità.
Avremmo avuto molti più spettatori se non fosse stato per una manifestazione in contemporanea che ha creato problemi di circolazione nella capitale, ma ci riteniamo comunque contenti.

In ogni caso la visita ha superato le nostre aspettative, abbiamo scoperto un paese sicuro e bellissimo» ha concluso Gentile.
Ora la Lirfl sta già preparando il prossimo incontro dell’Italia del rugby a 13 e la Coppa Italia, di cui a breve verrà reso noto il calendario, sarà un banco di prova importante per i papabili azzurri.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Avatar

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *