La Virtus Divino Amore Calcio torna al successo in campionato e lo fa violando di misura il campo del Cs Primavera.
Il gol decisivo del match lo ha siglato Andrea Addi che a inizio ripresa ha sfruttato uno scambio con l’altro attaccante Marcangeli, saltando il portiere
avversario e depositando in fondo al sacco il sigillo del prezioso 1-0.
«E’ stata una partita spigolosa, molto tosta dal punto di vista fisico – dice il match winner -.
Gli avversari erano molto preparati dal punto di vista agonistico, ma noi abbiamo provato comunque a fare la nostra partita.
Anche dopo il gol del vantaggio abbiamo limitato i rischi e solo nel finale c’è stata una bella parata del nostro Cervellini, ma in realtà siamo andati più volte
noi vicini al raddoppio: abbiamo portato a casa una vittoria importante».

Calcio, seconda vittoria della Virtus in trasferta

La seconda consecutiva in trasferta dopo quella col Tormarancio.
«Un successo che ci fa bene, ma io continuo a guardare avanti: la squadra merita sicuramente una posizione migliore rispetto a quella attuale, l’obiettivo
dev’essere almeno quello di rientrare in zona Coppa Lazio» dice l’attaccante classe 1986 arrivato in estate dal Centro Giano, la stessa ex squadra di mister
Di Marco.
«Il mio gol? Ci voleva, come tutti gli attaccanti ci tengo sempre a incidere sotto porta.
Lo dedico al vice allenatore Gianluca Arnone: abbiamo un grande rapporto di amicizia».

Per la Virtus Divino Amore non ci sarà troppo tempo per festeggiare il successo: già domani la squadra capitolina torna in campo per la gara di ritorno
degli ottavi di finale di Coppa Lazio contro il Poggio Nativo.
«Partiamo dal 2-2 conquistato in trasferta che è sicuramente un risultato positivo.
Nel primo match non c’ero per problemi lavorativi e quindi so poco degli avversari, ma l’occasione di finire ai quarti è troppo ghiotta: a quel punto la
strada si farebbe interessante anche in questa competizione».
Successivamente la Virtus Divino Amore si ritufferà nel campionato per giocare (di nuovo al “Millevoi”) contro l’Atletico Acilia, una delle quattro attuali
seconde forze del girone F.