ANGUILLARA – VOLLEY: 2° MEMORIAL “ALESSANDRO FAGIANI”

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Era il 19 dicembre dello scorso anno quando il palazzetto dello sport venne intitolato al compianto professor Alessandro Fagiani, prematuramente scomparso, alla presenza dei suoi più cari amici oltre che di tutti gli atleti che ne avevano profondamente apprezzato le doti di insegnante e tecnico della pallavolo.
Per ricordarlo, l’ASD Volley Anguillara di cui il professor Fagiani fu tra l’altro uno dei fondatori, ha organizzato un quadrangolare tra compagini tutte militanti nella Serie C regionale mettendo in palio un bellissimo trofeo.
Due incontri secchi nella serata di martedì per determinare l’accesso alla finale del terzo e quarto posto così come quella per il primo e secondo.
Si è aggiudicato il trofeo del 2° Memorial Alessandro Fagiani la squadra di Anguillara che ha prima battuto quella del M Roma Volley per 3 a 0 e poi quella della Fenice in finale con un altro secco 3 a 0. Il secondo posto è appannaggio della squadra della Fenice, il terzo dell’M Roma Volley che ha sconfitto il Nepi risultato essere il fanalino di coda.
Nello scontro con l’M Roma Volley registriamo un primo set ‘a spasso’ per la compagine locale che invece forse per un eccesso di sicurezza, ha dovuto faticare nella seconda frazione nonostante alla fine avesse consolidato un vantaggio di ben sei punti. Poca storia nel terzo set in una partita che comunque ha consentito a coach Fagiani di fare le opportune verifiche sulle condizioni dei suoi atleti e sulle future strategie per un campionato che attualmente vede altre due squadre contendergli il primato in classifica.
Nella finale di mercoledì il volley sabatino ha invece “incrociato il ferro” con la squadra della Fenice uscita vittoriosa dallo scontro con il Nepi. L’inizio del primo set caratterizzato da una serie impressionante di errori del Volley Anguillara che ha ricevuto malissimo. Da metà fino alla fine del terzo set invece, le posizioni si sono invertite e i ragazzi di Saverio Fagiani hanno servito benissimo impedendo agli avversari la costruzione di fasi offensive concrete mentre la loro linea d’attacco non concedeva scampo al muro avversario.
Un bel minitorneo giocato con grinta e altrettanta sportività da parte di tutte le quattro squadre.
Forse a causa di un’assoluta mancanza di pubblicità, deludente l’affluenza di pubblico per un evento che invece, almeno secondo noi, dovrebbe diventare una tappa obbligata nella sosta natalizia del campionato, un po’ per consentire una dovuta continuazione degli allenamenti in vista della ripresa di gennaio, ma soprattutto per ricordare una figura così importante per la pallavolo sabatina.

Renato Magrelli [foldergallery folder=”cms/file/BLOG/5229/” title=”5229″]

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick