FIUMICINO – ISOLA SEMPRE PIÙ SOLA IN TESTA

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Nove gol fatti, zero subiti. La Futsal Isola sbriga in scioltezza l’esame Virtus Aurelia e dà la prima scossa a un campionato equilibratissimo. La matematica dice + 3 sull’Artena + 4 sulla Queen’s e + 5 sulla Simald Ardenza. Occhio anche ai baby: under 21 prima inclassifica, juniores seconda. È un primo scorcio di stagione magico.
LA PARTITA La banda Lattanzi nell’anticipo notturno del venerdì, senza Arribas e Robinson acciaccati, scende in campo con Ramos, promosso dopo l’ottima partita di coppa contro il Ferentino, Imperato, Verrone, Guerra e Colaceci. Gli Orange, in versione “total green” con il magliettone verde scuro, partono subito forte schiacciando gli avversari dietro. Con due partite nelle gambe in pochi giorni, l’obiettivo è chiudere i giochi nel primo tempo per rifiatare nei secondi trenta. E così è. Al sesto l’Isola allunga: Verrone e Colaceci dialogano bene, il nove Orange libera il carioca che da due passi segna, uno a zero. La Virtus Aurelia non morde, l’Isola allora ne approfitta e al quindicesimo vola sul due a zero. Guerra al centro per Pavan che di precisione insacca. Al ventitreesimo nuovo allungo: schema d’angolo, palla al Cola che libera ancora Verrone. Il brasiliano, in versione bomber, si ripete un minuto dopo. Bella azione e quattro a zero. Ancora sessanta secondi e Lattanzi sgancia il giovane Mancinelli che timbra l’esordio e dopo tre minuti sfiora il gol. Bella azione di rimessa, rasoiata dal limite che finisce sulle caviglie di Colaceci che da due passi insacca: 5-0.
I secondi trenta sono un monologo arancioverde, interrotto da qualche buona azione dei caparbi giovanissimi della Virtus Aurelia. Pronti via ed è subito sei a zero con Montenero protagonista. Due giri di lancette dopo, schema d’angolo, Imperato imbecca Montenero che invece di tirare scarica di tacco su Pavan, sette a zero. L’otto a zero è la solita invenzione di capitan Imperato. Assist di Montenero. Mentre il nove a zero è opera di bomber Colaceci. È il ventunesimo, Cola riceve palla al centro, si gira e insacca. Il resto è una lunga sfilza di esordi: Patrizio Paradiso, Lombardi, Picchi, Bruno.
  “Siamo stati bravi a non snobbare l’avversario e mettere subito le cose per il verso giusto – ha sottolineato mister Lattanzi a fine gara -. C’era il rischio di prenderla sotto gamba e fare figuracce. Siamo entrati in campo concentrati, abbiamo chiuso nel primo tempo. Altri tre punti messi in cascina. Anche se il campionato resta lungo e apertissimo”.
LA BABY ISOLA Occhio alla baby Isola. Under 21 prima, juniores seconda, sembra un sogno. Mister Sannino dopo appena due mesi ha creato un gruppo d’acciaio. Il venerdì scivolone in casa contro una Lazio Calcetto
(juniores) rodata, e la domenica? Scorie resettate e primo posto nel campionato under 21. “Evidentemente quest’anno va così, il venerdì facciamo degli errori che poi non ripetiamo la domenica in under 21” sottolinea Sannino. Una sconfitta, pur piena di rammarico, contro una Lazio Calcetto che gioca insieme da tre anni ci può anche stare. Quello che impressiona è la capacità di questa juniores di non mollare mai.
Sotto tre a zero dopo un primo tempo giocato sotto ritmo, si trasforma nel secondo e schiaccia la Lazio Calcetto dietro, bombardandola.
“Dispiace, nel primo tempo abbiamo sentito la pressione, e siamo andati sotto tre a zero. Nel secondo le cose sono cambiate, ma abbiamo accorciato troppo tardi”. Un 3-2 che grida vendetta ma dà anche buone indicazioni: “Non siamo stati fortunati. Era una partita che potevamo far nostra. Ma questo ci dà fiducia per il futuro”. In gol Fiorito e Bonanno. Juniores e Under 21, due campionati stessa squadra. Dopo la sconfitta contro la Lazio tutti s’aspettavano una debacle nell’under 21.
Niente da fare. La banda Sannino vince lo scontro diretto contro la Blue Green fuori casa e supera la capolista Civitavecchia.  Il tabellino dice 7-4, in gol Nicoletti (doppietta), Forito, Bavaro, Paradiso, La Manna, Enea. “Siamo partiti bene – spiega Sannino – ma abbiamo preso due gol su ripartenza. Per fortuna non ci siamo scomposti e abbiamo chiuso il primo tempo sul 3-2 per noi. Poi nel secondo siamo stati bravi a controllare e colpire al momento giusto”. Primi in under, secondi nella juniores, Sannino predica calma: “Sono ottimi risultati, devo ringraziare i ragazzi, che si applicano in campo e in allenamento. Il campionato però è lungo, dobbiamo essere sempre concentrati”.

A.S.D. Futsal Isola – Ufficio Stampa
[foldergallery folder=”cms/file/BLOG/4900/” title=”4900″]

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick