Frascati Scherma, la “tifosissima” De Costanzo: “A Doha non è stata una gara bellissima”

 Frascati Scherma, la “tifosissima” De Costanzo: “A Doha non è stata una gara bellissima”


La prova di Coppa del Mondo di Doha non gli ha portato grandi soddisfazioni. Ma Valentina De Costanzo, 31enne fiorettista del Frascati Scherma e dell’Aeronautica militare, non è una che si abbatte facilmente.

Le parole di Valentina De Costanzo

“In Qatar è stato bello riassaporare le emozioni della pedana dopo uno stop delle competizioni che durava da un anno – dice l’allieva di Fabio Galli – Purtroppo la mia gara non è andata benissimo e anche il gruppo azzurro in generale non è stato brillantissimo, ma evidentemente ci è pesato questo lungo periodo di lontananza da eventi ufficiali. Per quanto riguarda me, sono riuscita a dominare le emozioni nel girone di qualificazione, ottenendo sei vittorie e saltando i turni preliminari delle sfide dirette. Poi, però, nel confronto dei 32esimi con la francese Catarzi forse ho sentito troppo la tensione e l’assalto non è andato bene: mi dispiace perché l’avversaria era alla portata”.

La De Costanzo, come tanti altri atleti Assoluti che non parteciperanno alle Olimpiadi, è ora in attesa di capire quando potrà tornare in pedana: “Il calendario non è definito per via dei problemi legati alla pandemia e questo un po’ di preoccupazione me la provoca, visto che non so quando potrò rifare una gara ufficiale. Speriamo che si riesca ad organizzare il campionato italiano o qualche evento nazionale, anche se la situazione dei contagi non è semplice”.

La De Costanzo parla poi del suo rapporto col Frascati Scherma e col maestro Fabio Galli: “Sono in questa società da circa otto anni e mi trovo benissimo, qui c’è un gruppo consolidato e di alto livello di atleti italiani e stranieri. Col mio maestro c’è una sintonia totale anche se ovviamente ci sono dei momenti di confronto: Fabio riesce a trovare un feeling con tutti i suoi atleti perché sa dare quello che serve ad ognuno di noi”.

La chiusura della De Costanzo riguarda la sua grande passione, per certi versi addirittura superiore a quella per la scherma. “Sono tifosissima della Roma, forse già da qualche vita precedente visto quanto ci tengo – sorride la fiorettista – I miei genitori sono tifosi, ma non così appassionati. Io sono stata abbonata per anni e, compatibilmente con gli impegni schermistici, vado sempre allo stadio e appena si potrà ci tornerò sicuramente”.

Pur non essendo arrivati risultati di primissimo piano, quella di Doha è stata comunque una tappa di Coppa del Mondo importante per i fiorettisti del Frascati Scherma. In particolare un doppio ingresso ai quarti di finali (con conseguente ottavo posto) è stato molto pesante per due ragazzi stranieri: la turca Irem Karamete e il brasiliano Guilherme Toldo, grazie a questo risultato, hanno staccato il pass per le Olimpiadi di Tokyo 2021, esattamente come lo spagnolo Carlos Llavador (che è stato eliminato al primo turno a Doha).

Anche la brasiliana Ana Beatriz Di Rienzo Bulcao si è fermata al primo turno e dovrà fare la qualificazione zonale per il pass alle Olimpiadi. Tra gli azzurri, la migliore è stata Alice Volpi che si è fermata ai quarti e si è piazzata al quinto posto. Sempre tra le donne da segnalare il 17esimo posto di Arianna Errigo (eliminata proprio dalla Karamete), il 25esimo di Camilla Mancini, il 29esimo di Francesca Palumbo, il 38esimo della già citata Valentina De Costanzo e l’81esimo di Elena Tangherlini. Tra gli uomini, si è fermato al 17esimo posto Daniele Garozzo, mentre Guillaume Bianchi si è piazzato 25esimo e Damiano Rosatelli 32esimo.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Avatar

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *