Ginnastica ritmica, la Polimnia Ritmica Romana conquista Torino

 Ginnastica ritmica, la Polimnia Ritmica Romana conquista Torino


Nuovo successo per la Polimnia Ritmica Romana. Nella terza prova del Campionato Nazionale di serie A, che si è tenuta nei giorni scorsi a Desio, le migliori 24 società d’Italia hanno dato vita ad una gara di altissimo livello e la squadra romana, rappresentante anche del Municipio XIII, non poteva iniziare la stagione in maniera migliore: il terzo posto nella classifica generale di serie A2 proietta le “verdoline” alla finalissima di Torino, ovvero la nuova Final Six, riservata alle prime 6 squadre classificate della Regoular Season della massima serie.

La gara è stata ulteriormente impreziosita dall’esibizione della Squadra Nazionale Italiana (tra le cui fila troviamo Martina Centofanti, ginnasta cresciuta nella Polimnia Ritmica Romana) che ha presentato i nuovi esercizi in vista di Tokio 2021.

Le affermazioni della Iacomini

“Abbiamo aspettato tanto questo moment”, afferma Liliana Iacomini, tecnica responsabile del settore Gold della Polimnia, “rientrare in pedana dopo tanti mesi è stato emozionante, ma farlo disputando la gara più importante e prestigiosa è stato davvero difficile. Le nostre ragazze hanno saputo mantenere i nervi saldi e ci hanno regalato bellissime esecuzioni: siamo soddisfatte del risultato e anche se alcuni errori ci sono stati. Ma l’aver centrato l’obiettivo della qualificazione alla Final Six ci rende orgogliose e cariche”.

Soddisfazione è stata espressa anche da Marzia Farlo, tecnica della squadra insieme a Fiammetta Mantella e alla coreografa Patrizia Natoli.

Le dichiarazioni di Farlo

“Abbiamo lavorato tanto in questi mesi”, spiega Farlo, “organizzando allenamenti on line durante il lockdown e poi di nuovo in palestra da maggio, applicando rigidamente tutti i protocolli e questo risultato ci ripaga di tutte le fatiche”. Prima della partenza le verdoline hanno ricevuto una visita speciale: Elisa Santoni, storico capitano della Squadra Nazionale Italiana plurimedagliata olimpica e cresciuta nella Polimnia Ritmica Romana, dopo aver terminato l’attività agonistica con Londra 2012 non ha mai fatto mancare il suo supporto alla squadra e l’ultimo giorno di allenamento è andata in palestra a dare personalmente il suo “in bocca al lupo” alle ragazze. “E’ stato un momento speciale, che ha caricato la squadra!”, prosegue Marzia Farlo.

Il racconto di Todini

La gara si è svolta senza presenza di pubblico: “è una sensazione particolare” racconta Elisa Todini, la capitana del Team Polimnia “perché manca il sostegno del pubblico e la magia dell’applauso alla fine dell’esercizio, ma già essere tornate a gareggiare è una gran cosa!” Insieme a Elisa Todini hanno gareggiato Martina Gargaro (la più giovane del team), Elizabeta Havyliv e Martina Lamberti, che dall’Accademia di Fabriano, dove è in ritiro con la Squadra Nazionale Juniores in preparazione per i prossimi Campionati Europei, ha dovuto dividersi tra l’allenamento di squadra e la preparazione dei suoi esercizi individuali. Insieme a loro Alessandra Cipriani, riserva sempre pronta a sostegno della squadra.

Adesso il team diretto da Michela Conti è già al lavoro per essere protagonista del grande spettacolo che andrà in scena tra 2 settimane al Palaruffini di Torino: “guardare avanti con fiducia è il modo migliore per superare tutte le difficoltà ed i problemi di questo periodo, e noi, insieme alle nostre meravigliose atlete, siamo pronte a portare avanti il nostro sogno”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Avatar

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *