Al termine della partita di Udine, ai microfoni di Milan TV sono intervenuti Mister Giampaolo, capitan Romagnoli e Fabio Borini. Qui di seguito le parole dei tre protagonisti, a corredo di un’amara sconfitta nell’esordio stagionale.

GIAMPAOLO SULLA PARTITA
“La partita è chiara, quando il Milan perde non va bene. Al di là del risultato, ho avuto tante indicazioni: la squadra ha provato a fare quello che chiedo, a imporre la sua supremazia e a essere protagonista. Dobbiamo lavorare sulle soluzioni offensive, perché non siamo stati bravi. Non è una responsabilità imputabile ai ragazzi, ma una questione di caratteristiche specifiche. Io devo andare oltre il risultato per capire come metterli nelle condizioni migliori. Perché magari chiedo loro delle cose ma hanno altre caratteristiche. Fino ad oggi dai ragazzi ho avuto grande disponibilità, ora sono io a dover trovare la soluzione migliore in base alle loro caratteristiche”.

SUGLI EPIDOSI ARBITRALI
“Il risultato ci infastidisce molto, ma la mia valutazione non sarebbe cambiata se avessimo pareggiato su rigore. Io devo fare analisi serie, capire in quali aspetti la squadra deve migliorare e cosa va bene. Devo essere oggettivo: può essere che concedano il rigore per il pareggio, ma non porta a valutazioni diverse da parte mia. La strada del lavoro è sempre quella migliore. Quando si perde è giusto che ci siano polemiche, ma noi dobbiamo avere la testa bassa sulle nostre cose, per giocare a calcio meglio di oggi senza perdere di vista la possibilità di essere protagonisti. Solo il lavoro ci metterà in questa condizione”.