La seconda giornata di Volleyball Nations League regala un successo pieno alla Nazionale Seniores Maschile italiana che vince 3-0 (25-21, 30-28, 25-23) contro la Germania. Per questa gara il ct Gianlorenzo Blengini modifica il sestetto iniziale rispetto a ieri e schiera Oreste Cavuto, Daviede Candellaro, Simone Giannelli, Oleg Antonov, Roberto Russo, Gabriele Nelli e il libero Fabio Balaso. Andrea Giani, ct della Germania, si affida a Kocian, Schott, Baxpöhler, Hirsch, Fromm, Kric e al libero Zenger.
Bella e convincente la prova degli azzurri che hanno superato con caparbietà gli avversari dando prova di carattere e mettendo in campo buon gioco e buone idee.
Forte della vittoria di oggi la Nazionale tricolore tornerà in campo domani alle 14 allo Jiangmen Sports Center Gym per l’ultima gara della Pool 1 che la vedrà contrapposta ai padroni di casa della Cina.

CRONACA

Parte subito forte l’Italia nel match contro al Germania: il primo time out tecnico arriva sul +3 per gli azzurri (8-5). Giannelli e compagni continuano a premere sull’acceleratore e con una manovra ben ordinata ed efficace riescono ad ampliare il distacco (14-9). Sfruttando un efficace turno al servizio i tedeschi limano il distacco (16-14). La parità arriva sul 19-19, ma sono gli azzurri a trovare lo spunto vincente e a chiudere il set (25-21).
L’avvio della seconda frazione è meno brillante per la Nazionale tricolore che si ritrova a dover recuperare le due lunghezze di vantaggio degli avversari (3-5). L’equilibrio viene ristabilito sul 9-9 e si procede con le formazioni appaiate per un lungo tratto (16-16). La musica non cambia nemmeno nel concitatissimo finale di set nel corso del quale le due formazioni si annullano a vicenda una lunghissima serie di palle set: è l’Italia a spuntarla (30-28) e a fare suo anche il secondo parziale.
In avvio di terzo set la Germania cambia ritmo e piazza un break di 4 punti (0-4). Pronta la reazione azzurra: i ragazzi di Blengini si rifanno sotto, pareggiano i conti (7-7) e operano il sorpasso (13-10). Agli azzurri manca la lucidità di affondare il colpo e arriva la rimonta tedesca (13-13). La partita procede quindi in perfetto equilibrio (20-20). Sono gli azzurri a piazzare il break decisivo e conquistare set e partita (25-23).

Le dichiarazioni degli azzurri dopo la partita con la Germania

ORESTE CAVUTO

“Siamo contenti di aver vinto questa partita difficile e molto tirata con la Germania. Si cominciano a vedere i frutti del lavoro che abbiamo fatto in queste quattro settimane di allenamento. Penso che questa sia la cosa che ci deve interessare di più. Dobbiamo inoltre continuare questa striscia positiva per portare avanti le idee della nostra giovane squadra che vuole sorprendere a partire da questa competizione”.

GABRIELE NELLI

“Volevamo assolutamente portare a casa una vittoria e ci siamo riusciti. Questo successo è arrivato grazie a un grande gioco. Anche ieri abbiamo espresso una buona pallavolo, ma non siamo stati lucidi nei momenti importanti, proprio quei momenti probabilmente potevano servire a cogliere anche quel risultato. Una vittoria fa sempre piacere e siamo veramente contenti della prestazione di oggi. Anche quella di domani si preannuncia una partita difficile, loro giocano in casa e ci sarà sicuramente tanto pubblico. Poi contro l’Italia tutti scendono in campo forti, ma noi cercheremo di giocare una buona pallavolo, come abbiamo già fatto in queste prime due partite della VNL. Sicuramente faremo tutto il possibile per giocare bene e fare in modo che il risultato sia quello di oggi”.

GIANLORENZO BLENGINI

“Sapevamo che questa partita sarebbe stata dura e lo è stata. E’ stato un match in cui per lunghi tratti si è giocato punto a punto e questo a noi serve perché molti dei ragazzi sono esordienti e hanno bisogno di giocare. Per i giocatori partite così sono più importanti di tanti allenamenti perché li abituano a fare cose difficili in momenti delicati. E queste sono le cose più complicate da imparare. Oggi abbiamo fatto bene e domani abbiamo un altro duro match, come saranno tutti, un giorno per volta pensiamo a quello che dobbiamo affrontare.
Il rendimento di oggi è positivo – ha aggiunto il ct azzurro – siamo stati capaci di giocare con buona intensità stando punto a punto, che è una cosa difficile per alcuni. La sfida di domani me la aspetto come quella di oggi, come mi aspettavo quella di ieri, e come mi aspetto quella di dopodomani nel senso che per noi sono tutte gare importanti. Sono tutte occasioni, tutte opportunità per care di fare meglio rispetto al giorno prima. Sono comunque match da affrontare aspettando di stare in campo senza mollare e dovendo lottare per superare delle difficoltà perché questa è la strada per migliorare”.

ITALIA-GERMANIA 3-0
(25-21, 30-28, 25-23)

ITALIA: Cavuto 13, Candellaro 6, Giannelli 4, Antonov 10, Russo 9, Nelli 19; Balaso (L), Sbertoli, Raffelli. Ne: Anzani, Pesaresi (L), Lavia, Polo, Piani. All. Blengini.
GERMANIA: Kocian 2, Schott 7, Baxpöhler 7, Hirsch 14, Fromm 7, Kric 7; Zenger (L), Sossenheimer, Zimmermann, Weber 1, Breheme 5. Ne: Reichert, Böheme, Peter (L). All. Giani
DURATA SET: 31’, 45’, 34’
ITALIA: 5 a, 14 bs, 10 mv, 22 et.
GERMANIA: 5 a, 13 bs, 5 mv, 19 et.

I PRECEDENTI – I precedenti tra Italia e Cina sono 66 di cui 55 le vittorie a favore della Nazionale tricolore e 11 le sconfitte.

IL ROSTER DELLA CINA

1. Qingyao Dai, 2. Chuan Jiang, 3. Tianyi Mao, 8. Jingyi Wang, 9. Yaochen Yu, 10. Daoshuai Ji (Capitano), 11. Haixiang Du, 12. Zhejia Zhang, 13. Longhai Chen, 16. Jiahua Tong, 17. Libin Liu, 20. Shuhan Rao, 23. Shikun Peng, 25. Jiajie Chen. All. Raul Lucio Lozano.