Rugby Frascati Union 1949, serie B, Corona: “Col Villa Pamphili c’è stato tanto impegno”





E’ iniziata la volata finale per la serie B del Rugby Frascati Union 1949. La squadra dei coach Luca Corona e Claudio Girini ha giocato a testa alta sul campo del Villa Pamphili secondo della classe nel match di domenica scorsa, ma una prestazione gagliarda e coraggiosa non è bastata ai tuscolani per evitare la sconfitta per 27-5.

“Siamo stati in partita per oltre sessanta minuti, poi c’è stato un crollo fisico nel finale e l’abbiamo pagato a caro prezzo – commenta Corona – Il primo tempo è stato davvero tirato ed equilibrato tanto che ci è voluta una meta negli ultimi dieci minuti per consentire ai padroni di casa di chiudere all’intervallo avanti per 7-0.

Nella ripresa abbiamo ricominciato con un buono spirito, pagando nel finale lo sforzo fatto. A livello di impegno, comunque, non ho nulla da rimproverare ai ragazzi che hanno provato a fare il massimo così come accaduto anche all’andata quando perdemmo in extremis con il Villa Pamphili”.

Il Rugby Frascati Union 1949 rimane a due punti dal Messina terzultimo (e ospite dei tuscolani nel match post pasquale del 28 aprile prossimo). “Cercheremo di fare il massimo in questo finale di stagione – rimarca Corona – Le avversarie che ci rimangono da incrociare sono Paganica e Rugby Roma prima della sosta, poi Messina, Frascati Rugby Club e Salerno (fanalino di coda e già spacciato) dopo lo stop pasquale: di fatto giocheremo quattro partite casalinghe su cinque e questo è un fattore importante.




La gara casalinga con Salerno ci vedrà per forza favoriti, mentre al di là dell’incrocio col Messina, avremo tre sfide con squadre di medio-alta classifica che magari non saranno “affamate” di punti. Non ci aspettiamo regali, comunque, perché in questa categoria non ne fa nessuno”.

Corona parla un po’ più nello specifico del match di domenica contro il Paganica, da giocare tra le mura amiche. “Poche settimane fa hanno subito un grave lutto e probabilmente hanno risentito di quell’episodio dal punto di vista dei risultati. Ma dobbiamo tenere alta la guardia perché quella abruzzese rimane una formazione di tutto rispetto”.



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*