Il Milan non sbaglia e batte il Cagliari 3-0





Non si presentava come un impegno semplice per il Milan il posticipo della 23° giornata contro il Cagliari. Nella notte di San Siro, però, è emersa una squadra consapevole, matura, pronta a dar battaglia fino al termine della stagione per un posto Champions. L’autorete di Ceppitelli e i gol di Paquetá e Piatek liquidano la pratica Cagliari, in una gara che ha dato solo conferme e certezze a Rino Gattuso. A cominciare dallo stato di forma fisico e mentale della squadra, brava nel rimanere in partita per tutti i 90′. Non solo perché l’attacco segna, riuscendo ad alimentare tutte le sue bocche di fuoco, Piatek su tutti. Proprio il polacco è arrivato a quattro gol in altrettante partite con la maglia rossonera. Chi invece ha ottenuto il suo primo centro con la nuova maglia è Paquetá, a coronamento della solita gara di sostanza e qualità. Se l’attacco crea e finalizza, la difesa si conferma ancora un fortino difficile da penetrare. Tutte indicazioni importanti, per aumentare l’autostima dei nostri ragazzi, attesi sabato 16 febbraio dallo scontro diretto di Bergamo contro l’Atalanta.

LA CRONACA
IL primo squillo del Diavolo arriva all’8′, con il destro secco di Hakan Calhanoglu che trova la buona risposta di Cragno in corner. È il segnale, però, dell’ottimo avvio dei rossoneri, che al 13′ passano in vantaggio: conclusione di Suso, Cragno respinge ma manda la palla su Ceppitelli che involontariamente fa 1-0. Passano solo 8 minuti, e i ragazzi di Mister Gattuso colpiscono ancora: cross sul secondo palo di Calabria, arriva con i tempi giusti Paquetá che insacca di interno sinistro. Il Milan è in totale controllo della sfida, e al 25′ è Piatek ad approfottare di un errore della difesa sarda ma, solo contro Cragno, trova la risposta attento dell’estremo difensore degli ospiti. Il Cagliari si fa vedere minaccioso al 27′ con il colpo di testa di Pavoletti respinto da un grande riflesso di Donnarumma. Sempre Gigio è protagonista al 60′ sul cross di Pellegrini per Joao Pedro che calcia a botta sicura trovando il miracolo del 99 rossonero, sul tap-in ancora Joao Pedro centra la traversa. Sul ribaltamento, però, è il Diavolo a colpire, questa volta con Piatek, che è bravo a chiudere in rete una rapida ripartenza. Nel finale è Suso a sfiorare il poker, ma lo spagnolo, solo contro Cragno, calcia a lato. È l’ultima emozione del match.

IL TABELLINO

MILAN-CAGLIARI 3-0




MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria (21’st Conti), Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Bakayoko, Paquetá; Suso, Piatek (20’st Cutrone), Calhanoglu (32’st Borini). A disp.: A. Donnarumma, Plizzari, Abate, Laxalt, Biglia, Bertolacci, Mauri, Montolivo, Castillejo. All. Gattuso.

CAGLIARI (4-4-2): Cragno; Srna, Ceppitelli, Pisacane, Pellegrini; Faragò, Ionita (32’st Despodov), Padoin (23’st Deiola); Barella; Joao Pedro (35’st Bradaric), Pavoletti. A disp.: Rafael, Aresti, Lykogiannis, Romagna, Leverbe, Cerri, Cigarini, Oliva, Doratiotto. All. Maran.

Arbitro: Federico La Penna di Roma.
Gol: 13′ a.g. Ceppitelli (M), 22′ Paquetá (M), 17’st Piatek (M).
Ammoniti: 30’st Faragò (C).



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 5201 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*