Nella sede della CA.BI. Gomme a Tolentino si è svolta l’annuale seduta di omologazione per le vetture d’epoca dei collezionisti marchigiani

 Nella sede della CA.BI. Gomme a Tolentino si è svolta l’annuale seduta di omologazione per le vetture d’epoca dei collezionisti marchigiani


Sono state circa cinquanta le vetture che sono state sottoposte all’analisi dei commissari dell’Automotoclub Storico Italiano per il rilascio dei certificati d’identità e le omologazioni delle auto d’epoca. L’annuale seduta messa a calendario dal club CAEM/Lodovico Scarfiotti si è svolta presso l’officina CA.BI. Gomme della famiglia Lausdei, divenuta ideale sede per le sedute auto e moto.

Nell’attività dell’ASI e dei club federati, rivolta al patrimonio motoristico storico, è il necessario gradino per poter ottenere la documentazione che attesta la conservazione, l’eventuale restauro e soprattutto l’originalità e la fedeltà dell’allestimento delle parti di un mezzo d’epoca che entrerà a far parte della propria ambita collezione e magari, anche lo stimolo per la partecipazione a manifestazioni ed eventi. Il calendario nazionale e locale è infatti fitto di appuntamenti generici, raduni di marca o di modello, rievocazioni ed eventi vari che propongono ogni anno i molti club federati della penisola.

A Tolentino, come di consueto, si sono dati appuntamento proprietari di auto appartenenti a molti club federati delle Marche e non solo ad iniziare naturalmente dal CAEM/Scarfiotti, che hanno presentato una bella serie di esemplari, con alcune curiosità.

E’ stata presentata ad esempio una Citroen 2CV del 1983 personalizzata da un artista, che ne ha dipinto la carrozzeria, poi due rari esemplari d’inizio secolo scorso, una Fiat tipo Zero del 1913 ed una Bianchi Tipo 15 del 1922. Poi diverse Alfa Romeo, Autobianchi, Bmw, una Fiat Francis Lombardi 850 Special Grand Prix del 1969, una Fiat 1100/103TV del 1954, Ford, Lancia, Maserati, Mercedes, MG, Porsche e Volkswagen.

Ora il club CAEM/Scarfiotti si prepara per il prossimo appuntamento organizzativo fissato per i giorni 1-2 settembre con la 22^ Rievocazione del Circuito Chienti e Potenza dedicato alle moto d’epoca. Coinvolgerà come sede logistica l’Abbadia di Fiastra e la città di Tolentino per una sosta al Castello della Rancia e per la partenza della rievocazione che toccherà come sempre anche San Severino Marche e Serrapetrona.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *