E’ tornato a dicembre dopo una breve parentesi al Città di Valmontone. Alessio Casafina ha inciso nella prima partita del 2018 del Rocca Priora calcio opposto all’ex seconda della classe Giardinetti Garbatella: l’attaccante classe 1988 ha segnato il gol del momentaneo 1-1 in una gara poi terminata sempre in parità, ma sul 2-2. «Una bella partita contro un avversario davvero forte, una compagine di grande spessore – racconta Casafina – Siamo stati bravi a reagire al loro iniziale vantaggio, chiudendo la prima frazione sull’1-1.

Poi nella ripresa siamo passati in vantaggio con un rigore di Halauca prima di subire nel finale il gol del definitivo pareggio su una sfortunata autorete. Un pareggio sostanzialmente giusto anche se indubbiamente è rimasto un pizzico di rammarico per non aver portato a casa i tre punti. Ma, come già accaduto contro il Piglio prima della pausa, abbiamo dimostrato di potercela giocare anche con le formazioni di alta classifica». Casafina ha giocato nel ruolo di prima punta (con Halauca inizialmente in panchina) e ha subito ritrovato la via del gol.

Calcio, grosse potenzialità per il Rocca Priora

«L’ambiente di Rocca Priora, dalla società al gruppo, mi ha riabbracciato alla grande dopo che ero stato qui
lo scorso anno. A Valmontone le cose non sono andate come speravamo, ma voglio comunque ringraziare
la società che è stata sempre estremamente corretta nei miei confronti e questo è un aspetto che ormai è
sempre più “raro”». Le potenzialità del Rocca Priora sono indubbiamente importanti, come conferma
anche l’attuale quarto posto in classifica condiviso con l’Atletico Zagarolo.

«La qualificazione in Coppa Lazio è sicuramente alla nostra portata, credo che questa squadra possa
crescere ancora. Siamo un ottimo gruppo e c’è un allenatore di esperienza e spessore come Lunardini che ci
può portare lontano». Nel prossimo turno il Rocca Priora farà visita alla Novauto. «Ho già giocato su quel
campo col Città di Valmontone, sarà una partita dura – avvisa Casafina – Loro sono una buona squadra che
non molla mai, ma se ripeteremo la prestazione di domenica scorsa abbiamo buone possibilità di spuntarla».