Quarta giornata di test dove Chaz Davies (Aruba.it Racing team Ducati) e Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) hanno provato per gran parte della sessione a rubare la scena al Campione del Mondo WorldSBK 2016 Jonathan Rea, capace però di fermare il cronometro a 1’38.720, risultando il pilota più veloce sul tracciato andaluso.

Il gallese di Ducati, impegnato con un nuovo deposito della sua Panigale R, ha lavorato sulla posizione in sella e sulla distribuzione dei pesi, chiudendo a meno di mezzo secondo dal numero 1 di Kawasaki (e terzo overall).  Bene anche il suo compagno di squadra Marco Melandri (Aruba.it Racing team Ducati): per lui una sessantina di giri a referto e tanto lavoro di adattamento alla Panigale, senza dimenticare che l’italiano si è piazzato ad appena 5 decimi da Davies.

Per il Campione del Mondo 2013 terza piazza e un ritardo vicino al secondo e mezzo dalla vetta. Troppo poco per un chiaro aspirante al titolo, che lavorerà anche domani sul tracciato andaluso, clima permettendo. (prevista pioggia a partire da questa notte).

Leon Camier (MV Agusta) è stato tra i più attivi con 57 giri e un crono finale di 1’40.767 mentre il duo di Pata Yamaha WorldSBK formata da Alex Lowes y Michael van der Mark è rimasto nelle retrovie a quasi tre secondi da Rea. La nuova R1 avrà bisogno di tempo e lavoro per arrivare a Phillip Island da protagonista.

 

Ecco i tempi di giornata:

Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team): 1.38.721

Chaz Davies (Aruba It.Racing- Ducati): 1.39.116

Tom Sykes (Kawasaki Racing Team): 1.39.461

Marco Melandri (Aruba It.Racing- Ducati): 1.39.694

Leon Camier (MV Agusta Reparto Corse): 1.40.693

Alex Lowes (Pata Yamaha Official Team): 1.41.007

Michael van der Mark (Pata Yamaha Team): 1.41.328

Fobte: worldsbk.com