Si è conclusa la tre giorni dell’Heads of Delegation Meetings

 Si è conclusa la tre giorni dell’Heads of Delegation Meetings


Si è conclusa alla Stazione Marittima di Napoli la tre giorni dell’Heads of Delegation Meetings (HoD), con i capi delle delegazioni sportive provenienti da 59 dei 124 Paesi che parteciperanno alla 30^ Summer Universiade Napoli 2019. L’obiettivo è stato offrire una migliore comprensione dello stato dei preparativi in vista dell’evento di luglio, con visite agli impianti della Campania che stanno per essere rinnovati o ristrutturati e agli alloggi che ospiteranno le Delegazioni. “Stamane – dice il Commissario Straordinario Gianluca Basile – abbiamo avuto un’importante momento di verifica con i delegati del lavoro svolto. Sono state poste molte domande alle quali abbiamo fornito risposte puntuali. Il bilancio è molto positivo. I delegati hanno tutti sottolineato la calorosa accoglienza ricevuta nei tour effettuati nelle varie città della Campania. Da molti è arrivata la richiesta di poter aumentare il numero ufficiale della propria Delegazione. Noi abbiamo offerto in questo caso la possibilità agli ‘extra-official’, che verrebbero a proprie spese, di poter entrare nei siti di gara e nei Villaggi Atleti. È prevedibile – conclude – che ci sarà il tutto esaurito in molti alberghi della Campania”.
Oggi intanto è stata anche la giornata dei sorteggi degli abbinamenti dei tornei femminili e maschili negli sport a squadre: calcio, pallanuoto, pallacanestro, rugby, pallavolo. La sorpresa è che all’Universiade Napoli 2019 ci sarà anche la nazionale azzurra maschile di pallavolo. La rappresentativa italiana inizialmente non era iscritta al torneo a sedici squadre. L’allargamento del tabellone, da sedici a venti squadre, ha consentito di recuperare la partecipazione degli azzurri. La nazionale azzurra è stata inserita nel girone D con Giappone, Argentina, Svizzera e Messico. Il sorteggio è stato effettuato dall’ex Treviso Giacomo Giretto. Svizzera, Usa e Giappone saranno invece le avversarie dell’Italvolley femminile nel gruppo 4. Madrina del sorteggio la giocatrice Martina Ferrara.

Nel rugby a sette l’Italia, che sarà presente sia nel torneo maschile che femminile, affronterà nel gruppo B i francesi, i canadesi e i giapponesi. Nel torneo femminile, girone A, le sfide saranno con Francia, Canada e Giappone. Nella pallanuoto maschile l’Italia se la dovrà vedere con Ungheria, Giappone, Australia e Croazia. Le ragazze della pallanuoto femminile affronteranno invece nel girone B, Usa, Russia, Australia e Cina. Per gli azzurri del calcio, complice la mano fortunata di Alex Meret, il portiere del Napoli che ha estratto i bussolotti dall’urna, gli uomini di mister Arrigoni sono stati inseriti nel gruppo B con Messico e Ucraina. Ben altra sorte è toccata alle principali avversarie degli azzurri per il titolo finale. Nel gruppo C si sfideranno Francia, Brasile e Sudafrica. Il girone D è con Giappone, Russia e Argentina. Le azzurre troveranno invece nel loro gruppo due team molto quotati, Giappone e Usa. Madrina del sorteggio del torneo femminile è stata l’ex calciatrice del Napoli, ora al Chievo Verona, Valeria Pirone. Nel torneo maschile di basket, l’Italia è stata inserita nel gruppo D con Germania, Canada e Norvegia. Il sorteggio è stato effettuato da Manfredo Fucile, vecchia gloria della Partenope Napoli negli anni Sessanta e Settanta. Nel torneo femminile, al quale non si è iscritta l’Italia, le campionesse americane guidate dal paisà Geno Auriemma sono state inserite nel gruppo C con Taipei, Slovacchia e Messico. Madrina del sorteggio è stata Mabel Bocchi.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *