Nuoto, la soddisfazione di Cianfarani e Specchi tecnici dell’ F&D H2O


Nuoto, la soddisfazione di Cianfarani e Specchi tecnici dell' F&D H2O




Pomeriggio ricco di soddisfazioni per i ragazzi dell’F&D H2O, accompagnati alla Piscina Babel dai tecnici Roberto Cianfarani ed Emiliano Specchi. Duro banco di prova per i giovani atleti veliterni e larianesi, che hanno affrontato per la prima volta – in molti casi – gare lunghe, dandosi da fare nonostante l’emozione dell’esordio. Positivi anche gli esiti delle staffette 4 x 50 stile libero, a fine giornata: la femminile ha chiuso con un buon quinto posto e un tempo di 2’50” grazie a Fusco, Cedroni, Haxhaj e Desiato. Terzo posto per i maschi, con il tempo di 2’31”, e l’ottima prova di Zaccari, Spallotta, Carini e D’Ascenzi. Entrambi i gruppi hanno migliorato molto i loro tempi.

Anche le gare singole hanno riservato tanti traguardi: Chiara Fusco ha vinto, con 39 secondi netti, la sua batteria nei 50 delfino. Flavio Spallotta con 36’5 ha ottenuto un’altra vittoria, sempre nei 50 delfino. Bene Michela Cedroni, alla sua prima nei 200 stile libero, poiché ha raggiunto un confortante terzo posto con il tempo di 3’12”. Prima volta per i 200 stile libero e ottima prova nei 100 rana per Riccardo Zaccari, così come Elisa Desiato nei 100 rana.

Commento positivo da parte degli allenatori, stanchi ma felici, insieme ai loro ragazzi: “Tutti hanno gareggiato bene, dando segni tangibili del loro miglioramento. Il banco di prova era duro ma è stato ben affrontato e siamo pronti per la prossima gara, che si svolgerà nel mese di febbraio”. Domenica pomeriggio, invece, non è riuscita l’impresa per certi versi proibitiva, ma c’è grande voglia di migliorarsi e tanto margine dopo le prove offerte. Questa la sintesi dell’esperienza che Luca Tora e Alessio Borro, atleti dell’F&D H2O, hanno vissuto a Roma insieme al tecnico Roberto Cianfarani. Pur non rientrando nei tempi limite alla Piscina di Pietralata per le gare nazionali c’è stato un grandissimo miglioramento, con l’abbattimento, nel caso di Borro, di ben venti centesimi di secondo.

“Sono fiducioso che già dalla prossima settimana riusciremo ad abbassare ancora di più il tempo con la gara del Trofeo SIS Roma ad Ostia. I ragazzi” – ha concluso l’allenatore Cianfarani – “sono carichi e hanno già fatto tanto, recuperare due decimi su cinquanta metri nel caso di Borro è molto, così come ha fatto bene Tora”. Nello specifico, 26”11 per Luca Tora e 25”11 per Alessio Borro. Le basi per le vittorie del futuro sono gettate…




 



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*